rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Chianni

Armi da guerra e bombe in casa: arrestati padre e figlio

Nel corso degli anni i due uomini avevano raccolto un vero e proprio arsenale, con anche una bomba a mano per cui sono dovuti intervenire gli artificieri. Denunciati dai Carabinieri di Chianni per detenzione illegale di armi da guerra

Fucili, coltelli, spade, armi da guerra con munizioni ed esplosivi. Fra questi una bomba a mano in perfetto stato di conservazione, per cui è stato chiesto l'intervento su posto degli artificieri per il suo disinnesco. I Carabinieri di Chianni hanno recuperato presso l'abitazione di un uomo di 50 anni residente a Casciana Terme un vero arsenale, arrestando lui ed il padre di 80 anni con l'accusa di detenzione illegale di armi da guerra.

Entrambe sono titolari di un permesso di porto d'armi per uso caccia. I militari in questi giorni erano impegnati nel controllo del possesso dei requisiti previsti per la licenza. Quando è emerso l'illecito quantitativo di materiale c'è stato il sequestro, con il ritiro anche delle armi da caccia. I due hanno spiegato che sono appassionati da anni e che nel corso del tempo hanno acquistato via via le armi, anche a caro prezzo in certi casi, senza pensare di fare nulla di male.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi da guerra e bombe in casa: arrestati padre e figlio

PisaToday è in caricamento