Guardistallo: arrestati tre pusher fermati con 30 grammi di eroina

Sono stati fermati con la loro auto nella serata di venerdì ad un posto di blocco dei Carabinieri. La droga era nascosta in un calzino nascosto sotto la ruota di scorta. I tre sono stati trasferiti nel carcere livornese delle Sughere

Sono finiti in manette tre giovani marocchini di 24, 25 e 28 anni con l'accusa di spaccio, fermati a Guardistallo in Valdicecina ad un controllo stradale dei Carabinieri con 30 grammi di eroina. La droga era nascosta nell'auto sotto la ruota di scorta, conservata dentro un calzino.

Sequestrata oltre lo stupefacente anche l'auto, intestata ad un connazionale residente a Vercelli. In corso ulteriori accertamenti da parte degli inquirenti, secondo cui la meta del gruppo era una pineta a sud di Livorno, luogo noto per gli episodi di spaccio.

I tre giovani, risultati essere senza fissa dimora e disoccupati, dopo il fermo sono stati trasferiti al carcere livornese delle Sughere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento