Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Furti agli Atm e pellame: sgominata banda di rapinatori per 500mila euro di refurtiva

I Carabinieri hanno eseguito all'alba 6 arresti fra le provincie di Pisa, Firenze, Lucca, Pistoia, Napoli e Caserta. Smantellato il sodalizio autore di almeno 4 tentati colpi ad istituti bancari ed altri 4 furti a stabilimenti conciari

Prima i tentati furti e danneggiamenti alle casse Atm del maggio scorso, poi i furti di pellame alle concerie del comprensorio del cuoio. Una refurtiva che poteva valere oltre 500mila euro se non fosse stata tempestivamente recuperata dai Carabinieri, prima che la lavorazione rendesse irriconoscibili i materiali. Colpite da misura cautelare in carcere 6 persone, più una che è momentaneamente sfuggita alla cattura. 

L'operazione "Everest", dal nome della prima conceria colpita, è stata eseguita questa mattina in varie province (Pisa, Firenze, Lucca, Pistoia, Napoli e Caserta) ed è nata dalle indagini della stazione dei Carabinieri di Santa Croce sull'Arno. Grazie ad una intensa attività di ricerca, con il supporto della compagnia di San Miniato, i militari sono riusciti a collegare i tentati colpi agli istituti bancari con successivi 4 furti a concerie, eseguiti fra maggio e luglio presso stabilimenti di Santa Croce sull'Arno e Fucecchio. 

Ogni colpo andato a segno veniva frustrato dall'intervento dei Carabinieri che ne recuperavano la refurtiva. Tale situazione ha portato ad un episodio di estorsione compiuto dal gruppo verso uno dei suoi stessi componenti, un commerciante che aveva il compito di rifinire il pellame per occultarne la provenienza. Ritenuto responsabile dei fallimenti, gli arrestati lo hanno minacciato di morte e gli hanno estorto 30mila euro. Il soggetto è attualmente indagato a piede libero. 

"Cercavano di asportare le casse Atm - spiega il capitano Trombetta riguardo i tentati furti agli istituti bancari - colpivano nei fine settimana e non escludiamo che siano autori di ulteriori colpi precedenti ai 4 riscontrati. Da questi episodi abbiamo monitorato e rintracciato il più ampio sodalizio dedito ai furti di pellame". Le indagini sono state coordinate dal procuratore Dott. Porpora. Complimenti da parte del Comandante Provinciale Andrea Brancadoro: "Anche le più piccole stazioni sono capaci di gestire operazioni complesse, ringrazio i componenti per il grande impegno profuso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti agli Atm e pellame: sgominata banda di rapinatori per 500mila euro di refurtiva

PisaToday è in caricamento