Stazione, lotta a furti e spaccio: la Squadra Mobile arresta due ricercati

La Polizia ha battuto la zona per giorni per trovare i due uomini accusati di vari episodi fra furti in supermercato e spaccio

Erano ricercati per furti e spaccio e sono stati arrestati in zona stazione. Ad eseguire le misure disposte dal Tribunale di Pisa è stata la Squadra Mobile, che ha rintracciato e catturato i due uomini. Si tratta di un 30enne italiano, originario del Molise, autore di numerosi colpi in vari supermercati del centro. L'altro è un cittadino tunisino, sorpreso più volte a spacciare fra la stazione e piazza Vittorio Emanuele II.

Tutti e due erano stati sottoposti, nei giorni precedenti, alla misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Pisa. La misura è stata sistematicamente disattesa, così il giudice ha disposto per l'italiano gli arresti domiciliari, per il tunisino la custodia cautelare in carcere. Per giorni quindi gli agenti hanno battuto l'area della stazione ed alla fine i loro sforzi sono stati premiati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Furto in auto: arrestati in via Battisti

L'italiano è stato rintracciato nella tarda mattinata di ieri, 14 ottobre, mentre si trovava sulle Piagge. La pattuglia della Squadra Mobile lo ha riconosciuto e fermato, portandolo in Questura. Nel primo pomeriggio invece una pattuglia in borghese della Sezione Narcorici, mentre era in servizio alla stazione per attività di prevenzione e contrasto allo spaccio, ha notato il secondo soggetto tunisino insieme ad un gruppo di connazionali. Gli agenti sono rimasti in appostamento, attendendo in momento migliore per intervenire. Quando l'uomo si è allontanato dal gruppo i poliziotti sono entrati in azione: non appena ha capito di essere braccato il tunisino ha tentato la fuga entrando in una galleria, ma è stato subito raggiunto e bloccato. Ora si trova in carcere al Don Bosco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento