rotate-mobile
Cronaca

Scandalo latte artificiale, il ministro Lorenzin: "Non bastano gli aggettivi per descrivere la gravità dell'azione"

Anche Beatrice Lorenzin interviene sull'inchiesta che ha portato all'arresto di 18 persone, tra cui dieci pediatri e due primari accusati di spingere le neomamme ad utilizzare il latte artificiale invece di quello materno

“Mi chiedo come possano medici pediatri andare contro l’etica della professione, contro unanimi pareri scientifici e contro le indicazioni del Ministero della Salute per convincere  le mamme ad usare latte artificiale in polvere al posto di quello materno. Il tutto per guadagnare regali di lusso e viaggi gratuiti, sulla pelle di bambini appena nati. Non bastano gli aggettivi per descrivere la gravità di questo genere di azioni e ringrazio i Nas di Livorno che, in collaborazione con la Procura di Pisa, hanno eseguito 18 arresti tra cui due primari e 10 pediatri, dopo una lunga indagine che ha avuto il suo epicentro in Toscana”. Così il ministro della Salute Beatrice Lorenzin sullo scandalo del latte artificiale che ha coinvolto anche numerosi pediatri della provincia di Pisa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo latte artificiale, il ministro Lorenzin: "Non bastano gli aggettivi per descrivere la gravità dell'azione"

PisaToday è in caricamento