Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Arresti e denunce per pedopornografia, il Moige: "Ci costituiremo parte civile nel processo"

Il Movimento Genitori interviene sulla notizia dei due arresti e undici denunce per un giro di pedopornografia scoperto dalle forze dell'ordine: "Invitiamo i genitori a seguire l'esempio della madre di uno dei bambini coinvolti: denunciate"

“Quanto accaduto a Siena è abietto. La pedofilia è un sopruso squallido e violento, che minaccia fisicamente e psicologicamente l’integrità e l’innocenza dei minori. Esprimiamo tutto il nostro apprezzamento per le indagini condotte dai Carabinieri e dalla Polizia Postale, che con il loro intervento hanno smascherato questa vergognosa attività. Ci costituiremo parte civile nel processo contro i protagonisti di questi atti deplorevoli". E' il Moige-Movimento Genitori in una nota ad esprimere il proprio sdegno per il giro di pedopornografia scoperto dalle forze dell'ordine, che hanno arrestato due persone e denunciate undici, con perquisizioni in molte città d'Italia tra cui anche la provincia di Pisa. Secondo gli inquirenti i componenti del gruppo, oltre a scambiarsi materiale video e fotografico tramite i social network, adescavano on line anche minorenni che poi venivano coinvolti in incontri omosessuali.

"Invitiamo sempre i genitori a seguire l’esempio della madre di uno dei bambini coinvolti, denunciando presso gli uffici 'minori' della Questura, ogni significativo indizio di adescamento ai danni dei propri figli - sottolineano dal Movimento Genitori - noi continueremo a essere in prima fila nella scuole e nei luoghi di aggregazione minorile, per prevenire ed aiutare i nostri ragazzi. Inoltre siamo a disposizione di tutti i genitori per info e segnalazioni, attraverso il nostro numero verde 800.93.70.70".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresti e denunce per pedopornografia, il Moige: "Ci costituiremo parte civile nel processo"

PisaToday è in caricamento