menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pontedera, individuati gli autori dei furti in centro: un arresto e una denuncia

I due cittadini georgiani sono stati bloccati con i controlli straordinari in borghese della Polizia. Sanzionate anche cinque badanti georgiane per inosservanza del Dpcm

Nei giorni scorsi un gruppo di georgiani si è reso protagonista di diversi furti nei negozi del centro storico, così la Stazione di Polizia di Pontedera ha predisposto una serie di controlli straordinari con agenti in borghese. Nella mattinata di mercoledì 10 marzo un poliziotto, non in servizio, è stato avvisato di un furto commesso qualche minuto prima ai danni del negozio di abbigliamento Scout, effettuato con una borsa schermata per eludere il sistema anti taccheggio. L'agente, arrivato nel locale, attraverso le immagini delle telecamere di sorveglianza ha verificato che l'autore era uno dei georgiani già sotto indagine. Le pattuglie allertate però non hanno rintracciato l'uomo.

Giovedì 11 marzo una pattuglia in borghese ha notato il cittadino straniero che passeggiava tranquillamente per il centro cittadino. E' scattato quindi un pedinamento: il georgiano prima si è fermato in una traversa di Corso Matteotti e poi si è diretto verso il supermercato Lidl, per poi uscire dopo pochi minuti. Gli agenti lo hanno fermato e durante i controlli lo hanno trovato in possesso di due bottiglie di alcoolici appena rubate e di un mazzo di chiavi di un appartamento. Nella flagranza di reato, lo straniero è stato accompagnato nella strada dove era stato visto e attraverso le chiavi si è individuato l’appartamento, al cui interno c'erano un altro cittadino georgiano, riconosciuto come l’autore del furto di un paio di scarpe qualche giorno prima all’interno del negozio Marsili, e altre cinque donne, di nazionalità georgiana, badanti ma provenienti da altri Comuni e province toscane.

La Stazione di Pontedera quindi ha arrestato M.P., 37enne, georgiano irregolare nel territorio nazionale con precedenti per i reati di furto aggravato, e ha denunciato per lo stesso reato in stato di libertà B.G., 34 enne, georgiano con precedenti. Nel corso della perquisizione sono state rinvenute le scarpe rubate che sono state restituite al negozio Marsili mentre non è stata rinvenuta la felpa rubata al negozio Scout. Nei confronti delle cinque cittadine georgiane sono stati elevati altrettanti verbali per inosservanza del Dpcm contro la diffusione del Covid-19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Caparezza, due tappe in Toscana nel tour 2022: tutte le date

Cura della persona

Manicure semipermanente fai da te, trucchi e consigli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento