Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Cercano di imbarcarsi sul volo per la Svezia coi documenti falsi: arrestati

I tre uomini erano arrivati a Pisa dalla Grecia tre giorni prima

Erano le 5 della mattina, martedì 28 settembre, quando la Polizia di Frontiera dell'aeroporto di Pisa ha sottoposto a controllo tre uomini in procinto di imbarcarsi su un volo diretto a Stoccolma. Da subito i documenti non convincevano gli agenti, tutte carte di identità rilasciate apparentemente dalle autorità rumene ed una da quelle belga. Con l'ausilio di strumentazione tecnica è stata accertata la falsità dei documenti e di lì a poco è arrivata la confessione dei viaggiatori: hanno ammesso di essere cittadini turchi, di essere giunti in aereo in Italia tre giorni prima dalla Grecia, dove si erano procurati i documenti falsi con l'intenzione di raggiungere la Svezia. E' scattato così per loro l'arresto in flagranza di reato, con successiva liberazione. Proseguiranno le verifiche sull'origine dei documenti falsi, anche con la collaborazione dei competenti organi internazionali.

Erano passate poche ore dall'episodio con i cittadini turchi, quando, intorno alle ore 13.30, è stato arrestato anche un marocchino di 27 anni, residente nella Provincia di Pistoia, appena giunto a Pisa con volo proveniente dal Marocco, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di violenza privata in concorso e aggravata, emessa dall’Ufficio del Gip di Firenze. Espletate le formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato al Don Bosco di Pisa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercano di imbarcarsi sul volo per la Svezia coi documenti falsi: arrestati

PisaToday è in caricamento