Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Scatenato in città, tra furti e aggressioni: in carcere

Il 21enne è il responsabile dell'aggressione alla titolare del ristorante 'La Pergoletta' e di diversi furti commessi nelle ultime settimane. Pochi giorni fa era stato arrestato due volte in 24 ore

Si sono spalancate le porte del carcere Don Bosco di Pisa per il 21enne originario del Gambia, responsabile di numerosi furti in città nelle scorse settimane, tra cui quello commesso lo scorso 12 marzo all'interno del ristorante 'La Pergoletta'. Come si ricorderà era stato sorpreso nel magazzino dalla titolare Daniela Petraglia (che aveva subito un furto già nella notte) ed era fuggito con alcune bottiglie di vino, dopo averla spintonata procurandole la frattura della mano sinistra. Dopo pochi giorni aveva dato l'assalto al BarLumi di via Pascoli, era stato fermato dai Carabinieri, rilasciato e dopo poche ore sorpreso a rubare all'interno del negozio OVS di Corso Italia. Era stato così arrestato (di nuovo) dalla Polizia.

Il curriculum criminale del 21enne però non si ferma qui. Sarebbe infatti anche il responsabile di un furto commesso ai danni degli uffici della Scuola Superiore Sant’Anna, ad inizio marzo, durante il quale aveva sottratto alcuni pc portatili e due macchine fotografiche digitali. Anche a febbraio inoltre era stato identificato quale autore della rapina commessa ai danni di un supermercato cittadino, dove aveva sottratto alcuni cosmetici e, per guadagnare la fuga, spintonato con violenza il personale di sicurezza.

Le indagini hanno però fatto il loro corso e, infine, sono arrivati i frutti delle investigazioni: il giudice per le indagini preliminari ha infatti concordato con le risultanze dei Carabinieri e del Pubblico Ministero e, pochi giorni fa, ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del gambiano. Ieri pomeriggio, giovedì 22 marzo, infatti, dopo le formalità di rito, il 21enne è stato consegnato alla Casa Circondariale Don Bosco di Pisa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatenato in città, tra furti e aggressioni: in carcere

PisaToday è in caricamento