Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Minacce ed estorsione a minore per la droga: arrestata coppia di 18enni

Erano sospettati di far parte di una 'baby gang' legata allo spaccio di stupefacenti. L'arresto in flagranza è avvenuto martedì a Navacchio

Immagine di archivio

I Carabinieri hanno arrestato nel pomeriggio di ieri, 29 novembre, in flagranza di reato, un italiano 19enne ed una rumena 18enne domiciliati a Pisa sospettati di far parte di una 'baby gang' dedita allo spaccio di droga tra i giovanissimi. La rapida indagine, condotta dalla Stazione di Cascina e diretta dal Procuratore della Repubblica di Pisa, è stata avviata a seguito dell'allontanamento da casa, venerdi scorso, di un minore del posto, ritrovato dai Carabinieri a Pisa il lunedì successivo.

Ascoltando il giovanissimo sulle circostanze del suo disagio, i militari accertavano che la fuga era la conseguenza del clima di terrore subito a causa delle minacce dei due maggiorenni, già manifestate nei giorni precedenti con un'aggressione fisica in Corso Italia. I movente era da ricercarsi in alcune partite di hashish che la vittima aveva acquistato per destinarle allo spaccio, il cui pagamento, dilazionato nel tempo, sembrava non doversi mai concludere per le pretese dei due di una somma di oltre 1000 euro, a cui il minore non riusciva a far fronte.

E così che il giovane, presentatosi dietro minaccia ad un appuntamento 'chiarificatore' con i due, per timore di rappresaglie ha consegnato loro alcune centinaia di euro. L'incontro al centro commerciale 'I Borghi' di Navacchio è stato però documentato dai Carabinieri, che già tenevano sotto osservazione la coppia. L'immediato intervento dei militari completava l'arresto per il reato di estorsione, con il sequestro di 350 euro provento di attività illecita.

L'analisi del telefono in uso alla vittima ha consetito di trovare riscontro anche circa gli episodi di minacce che il giovane aveva subìto nel tempo. Centrale è risultato essere il ruolo della giovanissima arrestata, che aveva il compito di minacciare la vittima e passare alle vie di fatto spalleggiata dal compagno.

I due sono noti alle forze dell'ordine per i gravi precedenti penali: reati contro il patrimonio, la persona, in materia di porto di armi e su disposizione dell'Autorità Giudiziaria sono stati tradotti presso il carcere pisano. I Carabinieri intanto proseguono nei loro accertamenti, ritenendo che altri minorenni possano essere caduti nella rete della coppia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce ed estorsione a minore per la droga: arrestata coppia di 18enni

PisaToday è in caricamento