Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Arrestato 16enne a scuola: è accusato di estorsione e spaccio

Tutto è partito dal furto di un cellulare ai danni della Polizia Municipale di Pisa da parte di un 16enne. Trovati sul cellulare del 17enne tanti messaggi di clienti coetanei

Fermato a scuola con la droga in suo possesso. E' finita così l'indagine della Polizia Municipale di Pisa, partita dall'episodio del furto di un cellulare di servizio proprio al comando di via Battisti. Ad essere arrestato è stato un 16enne residente in provincia di Livorno. E' accusato di estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti, aggravato dalla circostanza di cedere dosi a minorenni all'interno di un plesso scolastico. Il giovane si trova ora al carcere minorile di Firenze.

Gli agenti sono arrivati a lui partendo dalle indicazioni di un 17enne, l'autore del furto del telefono, che è stato fermato il giorno seguente grazie alle telecamere di sorveglianza. Il ragazzo, con precedenti, ha raccontato di essere stato costretto al gesto illecito da un compagno di scuola, che pretendeva da lui somme di denaro e oggetti da rivendere.

La Polizia Municipale, con la collaborazione del preside e degli insegnanti dell'istituto frequentato dai due, ha così organizzato l'incontro fornendo al 17enne alcune banconote segnate e fotocopiate. Il tutto si è consumato nei bagni della scuola, con però al termine dello scambio la sorpresa della presenza degli agenti. Alla perquisizione sono state trovate in possesso del giovane diverse dosi di stupefacente pronte per la vendita. Sul telefono cellulare poi sono stati trovati molti messaggi di coetanei che ordinavano dosi di droga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato 16enne a scuola: è accusato di estorsione e spaccio

PisaToday è in caricamento