rotate-mobile
Cronaca Pontedera

Rapina al supermercato il 1° maggio: arrestato 40enne

L'uomo è ritenuto responsabile del colpo avvenuto nel punto vendita Eurospin di Pontedera. Era riuscito a fuggire con oltre 2mila euro in contanti

La Squadra Mobile della Questura di Pisa ed il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Pontedera hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, traendo in arresto per i reati di rapina aggravata dall’uso delle armi e di furto aggravato un 40enne residente a Fucecchio. Gli investigatori della Polizia di Stato sono partiti dalla rapina a mano armata, avvenuta lo scorso 1° maggio al supermercato Eurospin di Pontedera in via Tosco Romagnola 197.

Il primo intervento, effettuato dai poliziotti del Commissariato pontederese, aveva ricostruito la dinamica dell’evento: intorno a mezzogiorno un rapinatore solitario, travisato con mascherina e cappello, aveva minacciato con un grosso cacciavite le tre dipendenti del supermercato in quel momento presenti, arraffando dalle casse la somma di 2.200 euro, per poi allontanarsi in direzione Calcinaia.
Un cliente esterno, che aveva appena parcheggiato sul piazzale, si era accorto dell’uscita del rapinatore ed aveva provato ad intimargli di fermarsi, ma questi gli aveva mostrato il cacciavite, facendolo desistere dall’ inseguimento.

Al lavoro di ricerca delle prove effettuato dai poliziotti del Commissariato si sono affiancati anche quelli della Questura di Pisa, ed il lavoro sinergico coordinato dagli investigatori specializzati nelle indagini su furti e rapine della Squadra Mobile della Questura pisana ha consentito di reperire numerosi riscontri probatori a carico dell’uomo, che peraltro vanta anche precedenti specifici commessi in altri supermercati delle province di Pisa e Firenze.

In particolare, i poliziotti sono partiti dalla analisi del modus operandi dei casi similari a quello in osservazione per stilare una lista di possibili sospettati; le tracce elettroniche reperite sia sul luogo del reato che sul luogo del furto delle targhe, avvenuto durante la notte a Santa Croce sull’Arno ai danni di una ditta di autotrasporti, targhe poi apposte sulla vettura utilizzata dal rapinatore per allontanarsi dopo la rapina al supermarket, hanno consentito di raccogliere elementi chiari a carico dell’indiziato. Il pm titolare dell'indagine ha chiesto ed ottenuto la misura restrittiva, eseguita dagli investigatori della Polizia di Stato che hanno rintracciato e portato nel carcere don Bosco il 40enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al supermercato il 1° maggio: arrestato 40enne

PisaToday è in caricamento