Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Marina di Pisa / Via Bigattiera Lato Mare

Martellate ai padroni di casa durante una rapina: arrestato un componente della banda

L'uomo, un giovane macedone di 27 anni, si era rifugiato nel campo nomadi della Bigattiera. Si era reso responsabile insieme ad alcuni complici di due feroci rapine compiute in due abitazioni di Massarosa nel dicembre 2012

E' stato arrestato dalla Polizia di Lucca un altro esponente della cosiddetta 'Falange Macedone', la violenta organizzazione di malviventi serbi-macedoni dedita a rapine violente e furti in abitazione in Toscana tra fine 2012 e aprile 2013. 

Dopo i sette arresti dell'ottobre 2013, adesso è stato bloccato nel campo nomadi della Bigattiera di Marina di Pisa un pregiudicato macedone di 27 anni, accusato di due rapine violente a Massarosa la stessa sera del 19 dicembre 2012, quando gli anziani proprietari vennero colpiti con calci e pugni e perfino con un martello. I rapinatori riuscirono a rubare soldi e gioielli. Ora manca da catturare solo il presunto boss a capo del gruppo criminale, che si è rifugiato all'estero dopo gli arresti.

Oltre una dozzina gli episodi criminali attribuiti, per ora, alla banda e commessi a Pisa, Lucca, Montecatini Terme, Scandicci, Piombino, Empoli.

 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Martellate ai padroni di casa durante una rapina: arrestato un componente della banda

PisaToday è in caricamento