Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Sorpresi a scassinare una cabina telefonica: arrestati

Per le due persone finite in manette è scattata anche la denuncia per possesso di arnesi atti allo scasso

(foto d'archivio)

Weekend di lavoro intenso per le forze dell'ordine pisane, impegnate da un lato a garantire il regolare svolgimento della consultazione referendaria e dall'altro a controllare il territorio per reprimere la criminalità e i comportamenti illeciti così come deciso in Prefettura in sede di Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica.
In particolare i Carabinieri hanno denunciato cinque persone rispettivamente per guida in stato di ebbrezza, violazioni delle norme elettorali, ricettazione e insolvenza fraudolenta.
Un'altra persona è stata denunciata per invasione di edifici, danneggiamento e violazione delle norme sull'immigrazione.
I Carabinieri hanno anche arrestato due persone per furto aggravato.

Particolarmente importante è stata poi l'operazione che ha portato all'arresto, in collaborazione con la Polizia Municipale, di due persone sorprese mentre asportavano la 'cassa' della cabina telefonica, contenente spiccioli appartenenti alla società Telecom. I due sono statti denunciati inoltre all'autorità giudiziaria per il possesso di arnesi atti allo scasso, mentre uno solo è stato denunciato per inosservanza del foglio di via obbligatorio.

L'attività di controllo dei Carabinieri ha consentito infine di rintracciare una persona della quale era stata denunciata la scomparsa dai genitori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi a scassinare una cabina telefonica: arrestati

PisaToday è in caricamento