menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sotterravano l'eroina nel campo a Ospedaletto: arrestati

I due spacciatori in manette sono stati trovati dalla Polizia con quasi 6 etti di droga, per un valore al dettaglio anche di 100mila euro

La Polizia di Stato di Pisa, nella tarda serata di ieri 10 febbraio, ha inferto un duro colpo allo spaccio: ha arrestato due spacciatori sorpresi con quasi 6 etti eroina. La pericolosa droga sarebbe stata divisa in 3mila dosi, per un ricavo illecito fra gli 80 ed i 100mila euro. L'operazione si inserisce nel contesto dei constanti controlli e dalla competenza e conoscenza del territorio da parte della Squadra Mobile, che ha permesso di identificare la situazione sospetta ed intervenire tempestivamente. 

Il contesto dell'arresto parte dal monitoraggio delle aree soggette a spaccio, sulla base delle segnalazioni dei residenti in città e dei seguenti riscontri operativi. Fra le zone più presidiate ci sono la stazione ferroviaria e Piazza delle Vettovaglie, ma non solo. Nelle ultime due settimane, in centro storico, sono stati arrestati dai poliziotti 6 spacciatori, con uno denunciato a piede libero, perché minorenne. Dalle verifiche sulle auto utilizzate per i traffici illeciti gli agenti hanno stilato una lista di vetture sospette: è una di queste che, in zona Ospedaletto, ha attratto l'attenzione degli investigatori.

In serata infatti il mezzo, di media cilindrata e con qualche anno alle spalle, appositamente scelto per non destare sospetti, è stato trovato parcheggiato in una zona incolta ai limiti di una boscaglia. I poliziotti, in abiti civili, presenti in zona, hanno notato il veicolo e immaginando che fosse in corso una qualche azione illecita si sono appostati. Nel giro di mezz'ora la loro attesa è stata premiata: nel buio hanno notato due sagome che armeggiavano con una pala, in mezzo al campo, per sotterrare un oggetto di grosse dimensioni. In quel momento è scattato il blitz: gli agenti si sono qualificati e sono saltati addosso ai due, che hanno abbozzato una breve fuga ma sono stati immediatamente catturati.

Portati in Questura sono scattati gli accertamenti sulla loro identità e sulla natura dello stupefacente. I due sono risultati essere un 26enne ed un 32enne di nazionalità tunisina, clandestini sul territorio nazionale. La droga era appunto eroina. Hanno così trascorso la notte in cella di sicurezza e stamani sono stati scortati in Tribunale, dove il giudice ha convalidato l'arresto e, dato l'elevato quantitativo di stupefacente, ha disposto per entrambi la misura cautelare della custodia in carcere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Banana bread, la ricetta facile e veloce

Arredare

Divano, come scegliere quello giusto: la guida

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento