Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Arresto sparatoria Cep, Ugl Fsp: "Complimenti alle forze dell'ordine, ma forti criticità del sistema sicurezza"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Congratulazioni vengono espresse da Lorenzo Cardogna - Segretario Provinciale dell’UGL FSP Polizia di Stato di Pisa – al personale della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri per la cattura del giovane responsabile della sparatoria avvenuta ieri mattina nel quartiere CEP di Pisa. La fuga, durata diverse ore, è terminata dopo la caccia all’uomo che ha visto impegnato il personale della Polizia di Stato ben oltre il turno ordinario di lavoro, dalla mattina fino a notte fonda. Operatori che benché continuamente umiliati da uno stato che trascura i loro bisogni e le loro aspettative - il rinnovo contrattuale di alcuni giorni fa ha riconosciuto loro un incremento economico, a regime, equivalente a poco più di un caffè al giorno, dopo otto anni di blocco contrattuale - si dimostrano sempre disponibili ed esposti in prima persona, per difendere la sicurezza della città.

In particolare – prosegue Lorenzo Cardogna – gli uomini e le donne delle forze dell’ordine devono essere messi in condizione di esercitare i loro compiti istituzionali. Come appartenente alle forze dell’ordine non posso esimermi, anche sul piano locale, dal denunciare forti criticità del sistema sicurezza e del nostro ordinamento: organici della Polizia di Stato insufficienti, età media degli operatori che si attesta attorno ai 45 anni, mezzi inadeguati, strutture fatiscenti, risorse economiche irrisorie per il Comparto oltre all’assenza di certezza della pena che comporta un vero e proprio indulto quotidiano, il quale vanifica gli sforzi della Magistratura e delle Forze di Polizia. Basti pensare che “il pistolero” del CEP poco più di un anno fa aveva già sparato ad un’altra vittima e nonostante ciò non si trovava in carcere.

Per dare fiducia ai cittadini – conclude il sindacalista della Polizia di Stato – è importante prevedere, al di fuori di slogan da campagna elettorale, una concreta inversione di tendenza, caratterizzata da investimenti sulla sicurezza e certezza della pena.

In prima battuta, auspichiamo un impegno di tutte le forze politiche territoriali, per consentire alla citta di Pisa un organico strutturale della Polizia di Stato adeguato alle reali necessità. Il problema – conclude Cardogna – è che le dotazioni di organico sono stabilite in base ai residenti. Ma a Pisa registriamo 5 milioni di visitatori in piazza dei miracoli, 17 milioni di passeggeri alla stazione ferroviaria, 5 milioni di passeggeri in arrivo e altrettanti in partenza all’aeroporto internazionale, 55 mila iscritti alle università e miglia di persone al giorno che si rivolgono all’ospedale: elementi che auspichiamo vengano presi finalmente in considerazione per le imminenti assegnazioni di aprile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto sparatoria Cep, Ugl Fsp: "Complimenti alle forze dell'ordine, ma forti criticità del sistema sicurezza"

PisaToday è in caricamento