Cronaca Vecchiano

Stalking: si incatena in Comune e si taglia le vene, poi minaccia di morte la ex con una lametta

Un incubo per una coppia terminato con l'arresto dell'ex compagno di lei che da tempo la perseguitava anche con venti chiamate al giorno. Mercoledì mattina l'incontro su un autobus, poi il gesto eclatante nel palazzo comunale di Viareggio

Un'altra storia di violenza sulle donne, un incubo per una donna di Migliarino Pisano che da due anni convive con l’attuale compagno, ma che tempo fa, durante un periodo nel quale i due si erano lasciati per qualche mese, aveva conosciuto T.F., 60 anni, italiano, con il quale era nata una breve relazione sentimentale, terminata a causa dell’alcol, delle botte e delle continue vessazioni.
Successivamente, tornata con l’attuale compagno, è iniziata una vera e propria persecuzione, portata avanti con telefonate continue e minacciose, sia a lei che al compagno: anche venti volte al giorno.

Ieri mattina, salendo sull’autobus in direzione Viareggio, lei lo aveva notato seduto e in lacrime, mentre anch’egli si recava a Viareggio per perorare al Comune alcune sue necessità personali. Nella stessa mattina infatti l’uomo si è reso protagonista di un'azione eclatante, incatenandosi all’interno dell’atrio del Comune di Viareggio, nella disperata richiesta di un alloggio popolare, arrivando anche a tagliarsi le vene dei polsi con una lametta. Il pronto intervento dei sanitari e le immediate cure hanno evitato peggiori conseguenze.

La sera, nel tornare a Migliarino, eccolo incappare nuovamente nella ex e nel suo attuale compagno: iniziano così di nuovo le minacce, anche di morte, e gli atti di autolesionismo, procurati con una lametta, con la quale arriva anche a minacciare i due avvicinandosi tutto sporco di sangue.

L’arrivo dei Carabinieri, avvisati da alcuni passanti, impedisce conseguenze più gravi. Lo stalker viene accompagnato presso gli uffici del Nucleo Operativo e Radiomobile. Sono state anche prestate le prime cure da parte dei sanitari del 118, che hanno medicato le lesioni, anche se l’uomo ha rifiutato il ricovero.

L’uomo è risultato essere pregiudicato, con numerosi altri episodi di stalking nei confronti di un'altra donna.
La denuncia della ex e del suo attuale compagno mettono fine alla serata: l’uomo viene arrestato e associato al carcere Don Bosco, su disposizione del P.M. di turno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking: si incatena in Comune e si taglia le vene, poi minaccia di morte la ex con una lametta

PisaToday è in caricamento