rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Viale Antonio Gramsci

Importuna i clienti di un locale: in tasca pietre da lanciare a passanti e forze dell'ordine

L'uomo arrestato non è nuovo ad episodi del genere: un anno fa in Corso Italia era stata una agente della Municipale bersaglio del lancio di sassi

Stava importunando pesantemente gli avventori di un noto locale in viale Gramsci, in zona stazione a Pisa, ed è stato necessario l'intervento della Polizia municipale per riportare la situazione alla normalità. L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di ieri, 8 giugno. Protagonista un uomo di nazionalità marocchina, 42enne, irregolare sul territorio e con numerosissimi precedenti per reati contro la persona e relativi agli stupefacenti.

All’arrivo degli agenti del Nosu che volevano identificarlo, il 42enne ha cercato di opporsi con estrema violenza, ma è stato subito neutralizzato e arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, porto di oggetti atti ad offendere e ricettazione. Infatti, perquisito, è stato trovato in possesso di un telefono cellulare non di sua proprietà e di diversi attrezzi da punta e taglio, oltre a numerose pietre tenute nelle tasche dei pantaloni.

L’uomo in passato si era reso protagonista, soprattutto in zona stazione e lungo l’asse pedonale, del lancio di pietre contro i passanti e contro le forze dell’ordine che lo volevano identificare. Ultimo caso proprio un anno fa in Corso Italia contro una agente della Polizia municipale.


Il pubblico ministero, d.ssa Lydia Pagnini, ha disposto la convalida e giudizio direttissimo per questa mattina in tribunale, dove il giudice dott. Cipolletta ha convalidato l’arresto, sottoposto il 42enne alla misura cautelare dell’obbligo quotidiano di firma presso il Comando di Polizia municipale e rinviato il processo all’udienza del 22 giugno con rito alternativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Importuna i clienti di un locale: in tasca pietre da lanciare a passanti e forze dell'ordine

PisaToday è in caricamento