rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca

Aveva rapinato una farmacia a Livorno: individuato e arrestato in centro a Pisa

Il 54enne, pluripregiudicato e senza fissa dimora, lo scorso febbraio aveva sottratto 2.500 euro prima di darsi alla fuga

Arresto nel centro di Pisa da parte dei Carabinieri, al termine di una serrata attività di indagine condotta dai colleghi della Compagnia di Livorno. I militari hanno identificato e bloccato un 54enne pluripregiudicato senza fissa dimora, che è stato poi condotto al carcere Don Bosco dove rimarrà fino al giudizio diretto che accerterà la validità delle accuse e della responsabilità penale dell'uomo.

L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emanata dalla Procura della Repubblica di Livorno poiché il 54enne è gravemente indiziato di essere l’autore della rapina ai danni della farmacia Pellini, situata in via Grande nel capoluogo labronico, avvenuta lo scorso 21 febbraio. Quel giorno un rapinatore è entrato all’interno della farmacia con il volto coperto da un passamontagna e, dopo aver violentemente malmenato le due farmaciste presenti, si è fatto consegnare 2.500 euro contenuti nella cassa.

Le immediate indagini dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Livorno sono partite dalle dichiarazioni delle vittime, le cui accurate descrizioni hanno permesso di indirizzare l’attività investigativa, supportata dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza della farmacia e di quelle di impianti pubblici e privati presenti in zona, la cui analisi ha permesso di ricostruire tutte le fasi del reato e i movimenti del presunto autore anche prima e dopo il fatto. I significativi elementi probatori raccolti sono stati riferiti al sostituto procuratore della Repubblica di Livorno titolare del fascicolo che, concordando con le prove investigative, ha richiesto e ottenuto l’emissione del provvedimento restrittivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva rapinato una farmacia a Livorno: individuato e arrestato in centro a Pisa

PisaToday è in caricamento