Cronaca Parco della Cittadella

Arsenali Repubblicani: i lavori proseguono spediti, sopralluogo della Commissione

La riqualificazione della struttura terminerà entro il 31 dicembre come preventivato e diventerà un polo funzionale per esposizioni, servizi e vendita prodotti. Si attendono nuovi bandi per sistemare anche la ex-piscina

Durante la visita della 3ª Commissione Consiliare Permanente sono stati presentati dall'assessore Serfogli, insieme a Dario Danti e all'architetto Stefano Lemmi, i lavori in corso d'opera al cantiere degli Arsenali Repubblicani. Le attività di ultimazione delle coperture e di preparazione degli allacci ai servizi procedono spediti, in rispetto della tabella di marcia che prevede il termine del recupero entro il 31 dicembre 2014. Prosegue quindi regolarmente il Piuss da circa 5 milioni di euro che oltre agli arsenali coinvolge il fortilizio della Torre Guelfa, la cui opera di sistemazione riprenderà a breve in quanto la Regione ha autorizzato la recente variazione del progetto.

Entro fine giugno/primi di luglio saranno completate le campate con il tetto, per poi passare agli infissi esterni e gli impianti elettrici. Il complesso è stato pensato per accogliere attività di varia natura, Serfogli infatti spiega che "sono state raccolte autorizzazioni a 360 gradi per la massima versatilità: ci saranno spazi visitabili ed espositivi, aree commerciali e servizi. Si delinea sempre di più la riqualificazione della Cittadella e l'integrazione con il Museo delle Navi".

L'investimento per questo intervento ammonta a circa 3 milioni di euro, a cui si aggiungono altri 500mila euro per la sistemazione del verde circostante. Adiacenti ed esterni all'antico edificio recuperato si trovano i servizi igienici e le dotazioni tecnologiche come caldaie ed allacciamenti vari. "Questa parte – spiega Lemmi – verrà ricoperta e livellata, venendo di fatto mimetizzata. Si unisce così funzionalità e rispetto storico".

"Parte della riqualificazione generale della Cittadella – afferma Serfogli – è anche la vasca del Michelucci che nel 2011 non ricevette finanziamenti. Concorreremo ad altri fondi europei, ad esempio aspettiamo che venga indetto il bando Destinazione Italia per trovare altri 3 milioni, utili a realizzare il progetto già pronto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arsenali Repubblicani: i lavori proseguono spediti, sopralluogo della Commissione

PisaToday è in caricamento