Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Via Giuseppe Mazzini

Via Mazzini, lavori terminati: tra due mesi l'asfalto antiusura

Dopo l’assestamento sarà realizzata l’ultima asfaltatura. Gli automobilisti sono invitati a moderare la velocità e a fare attenzione ai tombini che in questo momento sporgono dal manto stradale

Nei giorni scorsi è stata riaperta al traffico via Mazzini, una delle strade più usurate di Pisa che è stata oggetto, grazie ad un investimento di 140mila euro (84mila Comune e 56mila Toscana Energia), di un’importante opera di risanamento stradale, opere fognarie e sottoservizi.

Gli operai di Avr e Pisamo hanno risanato la strada arrivando a rifare il sottofondo fino a 50 cm in profondità. In molti punti sono intervenuti in profondità anche i tecnici di Acque, per rifare tutti gli allacci fognari e idraulici. Sono stati riqualificati i tubi del gas.

Proprio in ragione di questi lavori molto profondi, prima di poter procedere con l’ultimo strato di asfalto, chiamato antiusura (tempo del lavoro 1-2 giorni), è necessario aspettare due mesi così da poter intervenire a correggere eventuali assestamenti prima della stesura degli ultimi cm di asfalto. La pavimentazione attualmente a contatto con la superficie, chiamata binder, è comunque percorribile dagli autoveicoli. Si raccomanda comunque di non procedere con velocità elevata e di fare attenzione ai chiusini dei tombini, che in questo momento sono in posizione sopraelevata proprio perché già predisposti per essere ad altezza corretta quando sarà steso il manto antiusura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Mazzini, lavori terminati: tra due mesi l'asfalto antiusura

PisaToday è in caricamento