Cronaca

Asili nido, la consulente esterna: "Serve confronto e condivisione delle responsabilità"

La dottoressa Ivana Padoan, consulente esterna dell'amministrazione per la formazione del personale educativo, interviene nel dibattito e richiama alla necessità di coesione per far funzionare il sistema

Asili nido e sistema educativo al centro del dibattito pubblico. Sul tema interviene la consulente esterna dell'amministrazione Comunale per la formazione del personale educativo Ivana Padoan, che richiama alla necessità di creare una "comunità educante, all’interno della quale tutti cooperano con le proprie richieste, ma anche con le proprie assunzioni di responsabilità".

"All'interno della comunità educante - spiega la dottoressa - trovano posto tutte le figure di riferimento: gli insegnanti, i genitori, gli amministratori ed i politici. Ognuno con i propri ruoli, le proprie richieste e di conseguenza le proprie responsabilità. Da un lato dunque gli amministratori, e parlando di amministratori parlo di tutti gli assessorati che sono necessariamente coinvolti e non solo di quelli relativi ai servizi educativi,  che devono informare delle scelte, in un clima di trasparenza concettuale, genitori ed insegnanti".

"Dal canto loro gli insegnanti - prosegue Padoan - devono partecipare nella consapevolezza di un sereno confronto sulla loro competenza educativa che sta alla base di una buona gestione ed organizzazione del servizio. Infine i genitori che, attraverso i Comitati di gestione ma non solo, devono poter esprimere le loro richieste, che non sempre potranno essere assecondate. Ed è qui che la politica farà le sue mediazioni".

In definitiva "il sistema, in una società fluida e complessa, non può che basarsi sul confronto e sulla condivisione delle responsabilità a tutti i livelli. Solo così si può giungere ad un sistema funzionante ed ad una organizzazione qualitativamente e quantitativamente di buon livello".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido, la consulente esterna: "Serve confronto e condivisione delle responsabilità"

PisaToday è in caricamento