Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Ospedaletto

Montacchiello, pronto il nuovo 'asilo' ecosostenibile: ospiterà 40 bambini

La struttura è nata da una richiesta degli utenti della zona industriale. Accoglierà bambini da sei mesi a sei anni. Pronto il bando di gestione della struttura. Filippeschi: "Operazione di livello nazionale"

Verrà inaugurata il prossimo 26 aprile la nuova scuola 0-6 (asilo nido e scuola dell'infanzia) sorta a Montacchielo. Un edificio all'avanguardia, realizzato grazie ad un investimento di 1,5 milioni di euro dall'Ance Pisa (Associazione nazionale costruttori edili) sui terreni della Forte Holding Spa e poi ceduta gratuitamente all'amministrazione comunale. Nei prossimi giorni verrà pubblicato il bando di gestione e da settembre la struttura sarà pronta ad ospitare una quarantina di bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni.

"Nel 2011 - spiega Jacopo Danielli, presidente di Ance Pisa - la Camera di Commercio realizzò un'indagine tra le oltre 700 attività e i quasi 6 mila addetti che all'epoca lavoravano nella zona di Montacchiello-Ospedaletto. Tra le esigenze emerse con quello studio c'era anche la necessità di avere nell'area dei servizi per l'infanzia per i propri figli. Nacque così l'idea di realizzare una struttura avanguardistica, sia dal punto di vista energetico che del rispetto ambientale".

Dopo un paio di anni di progettazione nel 2014 inizia la costruzione dell'edificio che si completa ad inizio 2016. E' stato poi necessario circa un altro anno per completare gli arredi interni e per espletare tutte le pratiche burocratiche necessarie a cedere la struttura al Comune. I dati di oggi, rispetto a quelli del 2011, sarebbero in forte incremento con tantissime aziende insediate nell'area che danno lavoro a circa 7 mila persone. "Si tratta - afferma Luigi Doveri, amministratore delegato della Forti Holding Spa - in gran parte di aziende legate all'innovazione che impiegano soprattutto giovani con esigenze legate alla famiglia. La richiesta di servizi educativi per l'infanzia è quindi fortissima. Con questa struttutra si aggiunge un tassello nel mosaico di un territoiro che diventa sempre più appetibile".

La gestione della struttura sarà affidata a privati attraverso un bando pubblico. "Si tratta della prima struttura 0-6 della città - afferma l'assessore all'Istruzione Marilù Chiofalo - completamente inserita nel sistema di servizio pubblico. E' anche la prima volta che sperimentiamo una nuova tipologia di gestione, cioè quella da parte di un privato di un edificio di prorietà del Comune. Sappiamo che nell'area lavorano molte persone non residenti e questo nuovo modello di gestione consentirà ai loro figli di frequentare questa struttura che, a regime, porterà anche 10/15 nuovi posti di lavoro". Soddisfazione anche da parte dell'assessore ai Lavori Pubblici, Andrea Serfogli. "Prenderemo il progetto di questa scuola - ha detto Serfogli - ad esempio per la realizzazione dei prossimi edifici scolastici, per esempio quello previsto ad Oratoio".

"Questa struttura - sottolinea infine il sindaco di Pisa Marco Filippeschi - è la realizzazione più importante del Patto di Comunità (Patto che prevede l’intervento di risorse private per la realizzazione di opere di interesse pubblico Ndr) che vorrei rilanciare e che, nella nostra città, ha visto realizzati diversi progetti tra i quali ricordo la Cittadella della Solidarietà al Cep. Mantenere il lavoro sul territorio vuol dire anche fornire servizi adeguati che lo rendano attrattivo. Qui siamo di fronte ad una operazione di livello nazionale per la quale dobbiamo che farà da esempio per altri progetti cittadini e potrà essere esportato anche fuori dalla nostra città".

LA STRUTTURA. La struttura, di 470 metri quadri, sorge su un’area di oltre mille metri quadri ed è stata progettata nei minimi dettagli. È un luogo dove i bambini incontrano una dimensione comunitaria dello spazio e un arredamento particolarmente curato sia dal punto di vista didattico che da quello della eco sostenibilità. L’attestazione energetica è classe A++++, si tratta quindi di un edificio ad elevate prestazioni energetiche. Alcune delle caratteristiche innovative riguardano poi l'utilizzo dei pannelli solari per la produzione di acqua calda, l'uso dei pannelli fotovoltaici, il recupero acqua piovana con un serbatoio di accumulo per la fornitura di acqua sanitaria e l'impianto di ventilazione interna che consente di non utilizzare impianti di aria condizionata.

IL BANDO DI GESTIONE. Da domani, mercoledì 22 marzo, sarà pubblicato il bando di gestione. Possono partecipare alla procedura cooperative socio/educative e/o loro associazioni temporanee, riunioni temporanee o Consorzi, che siano iscritte nell’apposito Albo Regionale. La concessione avrà una durata pari ad anni 5 (cinque) rinnovabile di ulteriori 5 (cinque). Verranno tenute in considerazione per i criteri di aggiudicazione l’offerta tecnica e l’offerta economica (23 mila euro la base d'asta). Per partecipare è necessario compilare la domanda di partecipazione allegata al Bando consultabile sull’albo pretorio e sul sito del Comune di Pisa entro il 3 maggio 2017.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montacchiello, pronto il nuovo 'asilo' ecosostenibile: ospiterà 40 bambini

PisaToday è in caricamento