rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Sanità, l'Asl di Pisa spende 800 mila euro per un nuovo ambulatorio

La denuncia del gruppo di consiglieri regionali 'Più Toscana': "Possibile che in tempi di spending review l'Asl 5 pensi a spendere 800 mila euro per acquistare una nuova struttura?"

Farà certamente discutere la decisione dell'Asl 5 di Pisa di acquistare una struttura di 520 metri quadri dal costo di 800 mila euro destinata allo "svolgimento di attività sanitarie di livello ambulatoriale e sociale". Una scelta quella dell'Asl 5 che arriva infatti in un periodo nero per il sistema sanitario, alle prese con i tagli imposti dal governo  e con la razionalizzazione delle risorse. Eppure denuncia il gruppo di consiglieri regionali 'Più Toscana', mentre il costo delle prestazioni sanitarie aumenta la Asl 5 di Pisa trova le risorse per l'acquisto di un nuovo immobile.
 
"Pare inverosimile - chiosa il consigliere Gian Luca Lazzeri, membro della IV commissione Sanità - pensare a spendere tutti questi soldi quando le situazioni dei bilanci delle Asl toscane non sono rosee, quando si tagliano i servizi ai disabili, ai non autosufficienti, quando si aumentano i ticket, quando si risparmia qualsiasi condizione sulla pelle dei cittadini ma non si riesce a risparmiare sulle strutture degli uffici e sulle spese di amministrazione.  Ci chiediamo - conclude il consigliere - se non ci siamo strutture pubbliche disponibili e perché eventualmente l’Asl 5 non possa utilizzare una di esse per adibirla allo svolgimento di attività sanitarie ambulatoriali e sociali".

La replica della Asl è arrivata a stretto giro di posta. "Attualmente l’Asl 5 di Pisa per poter svolgere le attività socio-sanitarie relative alla zona sud di Pisa ha in locazione immobili per i quali paga un affitto di 30 mila euro annui. Il progetto di acquisto, per quanto riguarda l’aspetto strettamente economico, deriva da due considerazioni fondamentali: dismettere gli affitti acquisire un eventuale immobile, che risponda alle esigenze del servizio e che permetterebbe di non sprecare risorse economiche in affitti per molti anni ma incrementerebbe e valorizzerebbe il patrimonio aziendale.


"Inoltre - conclude la nota della Asl - non dobbiamo sottovalutare l’aspetto organizzativo e sanitario, infatti la disponibilità di più ampi spazi destinati alle attività distrettuali è in perfetta linea con gli indirizzi di programmazione regionale che auspica la creazione di strutture operative per 12 ore diurne, ciò per permettere ai cittadini di ricorrere ai servizi socio-sanitari nel rispetto dei ritmi di lavoro e di vita".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, l'Asl di Pisa spende 800 mila euro per un nuovo ambulatorio

PisaToday è in caricamento