Assemblea annuale dell'Anci: il Comune di Calcinaia c'era!

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il Comune di Calcinaia non ha fatto mancare la sua presenza a uno dei più importanti appuntamenti nazionali per le pubbliche amministrazioni: l’Assemblea Annuale dell'Anci. L’appuntamento, giunto ormai alla sua 31° edizione, si è tenuto a Milano nel week end dal 6 al 9 Novembre. A rappresentare il nostro Comune l’assessore Beatrice Ferrucci, intervenuta nei tavoli tematici in cui venivano affrontati temi di rilievo per le amministrazioni locali, da quello della coesione sociale, alla tematica della cultura, dal welfare alla tutela dell'ambiente, fino alla valorizzazione del territorio. 

“Si è trattato di uno scambio molto costruttivo e interessante tra le diverse esperienze di pubblica amministrazione presenti su tutto il territorio nazionale – afferma l’assessore Beatrice Ferrucci -, un confronto molto proficuo che ha messo in luce come molti problematiche siano comuni a tutte le realtà locali, da Nord a Sud”.

“Tra gli spetti emersi come leitmotiv dai vari tavoli tematici – spiega l’assessore – la questione dei Comuni “vittima” del fenomeno dello “scaricabarile”. Gli enti locali, istituzioni maggiormente vicine ai cittadini, finiscono infatti spesso per essere investiti a catena da responsabilità che talvolta ricadono su di loro in maniera amplificata. Le amministrazioni locali vengono infatti spesso chiamate in causa anche laddove non possono intervenire”.  

“Altro asse portante di questo incontro – continua -, ricordato anche dal Presidente Piero Fassino nel suo intervento in occasione dell’Assemblea Congressuale, è la richiesta di una maggiore autonomia finanziaria: solo in questo modo i Comuni potrebbero avere a disposizione una maggior quantità di risorse per soddisfare le esigenze del territorio. In merito a questa questione, si è parlato anche della local tax, la tassa locale proposta dal Governo Renzi che dovrebbe includere tutti i servizi locali. Su di essa i Comuni chiedono maggiori chiarimenti e delucidazioni”.

“Dalla voce degli amministratori è infine emerso un altro appello al Governo – prosegue Ferrucci -: la “volubilità” dei provvedimenti decisi e assunti in materia di amministrazione locale rende molto difficile il lavoro dei Comuni, costretti a fare i conti con continui cambiamenti delle regole. La richiesta è quindi quella di una maggior stabilità in questo senso, per poter dare continuità al lavoro delle pubbliche amministrazioni”.

La XXXI Assemblea Annuale dell’Anci ha quindi rappresentato un'occasione di discussione e riflessione importante su quello che sarà il futuro del Paese, futuro di cui i Comuni sono protagonisti attivi.

Torna su
PisaToday è in caricamento