Cronaca

Virus informatico colpisce la banca dati della Regione

Il sistema dell'Agenzia regionale di sanità è stato violato nella notte tra il 17 e il 18 agosto: nessun dato sensibile è stato raggiunto

Nella notte tra il 17 e il 18 agosto un virus del tipo ransomware (di quelli che criptano e rendono illeggibili i dati) è riuscito a penetrare il sistema dell’Agenzia regionale di sanità. Sono andati  distrutti alcuni file di alcune macchine di Ars. Il virus è stato individuato, bloccato ed è in corso il recupero totale dei dati andati distrutti nel frattempo. 

Nessuna funzione esterna dell’Agenzia è stata interrotta. Nessun dato sensibile è stato raggiunto o trattato. I servizi di Ars, fanno sapere dall’Agenzia, non sono mai stati interrotti: né la funzionalità del sito, né le banche dati, né la posta del server. Il presidente Eugenio Giani conferma: "E’ in corso il lavoro dei tecnici che sono intervenuti nell’immediatezza e che stanno ultimando il recupero dei dati epidemiologici e statistici trattati dall’Agenzia". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus informatico colpisce la banca dati della Regione

PisaToday è in caricamento