rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Pontedera

Dichiaravano lavori inesistenti per avere il soggiorno: complice un commercialista

Dieci extracomunitari sono stati scoperti e denunciati dalla Polizia per aver presentato documenti attestanti situazioni lavorative di fatto inesistenti. Uno di loro aveva falsificato il libretto universitario

Rilasciava false dichiarazioni attestanti lavori regolari di stranieri nel nostro paese. E' finito nei guai un commercialista di Pontedera, denunciato in quanto titolare dello studio che forniva i documenti non veritieri.

Sono stati gli uomini dell’ufficio immigrazione diretti dal vice questore aggiunto dr. Maurizio Stefanizzi a smascherare nove extracomunitari che avevano presentato domande per il rilascio del soggiorno per motivi di lavoro, attestando dichiarazioni di lavoro risultate appunto, dagli accertamenti effettuati, non veritiere. In pratica gli extracomunitari per ottenere il soggiorno si erano rivolti allo studio commercialista che gli aveva prodotto una serie di documenti attestanti situazioni di lavoro di fatto inesistenti.

Questo per otto dei nove indagati, di cui cinque senegalesi, un bengalese, un iraniano, un albanese ed un nigeriano. Il nono invece è stato scoperto a permesso di soggiorno già rilasciato e pertanto sono state avviate le procedure di revoca.
Un altro caso ha riguardato uno studente universitario senegalese che aveva falsificato il libretto degli esami. I dieci extracomunitari sono stati denunciati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dichiaravano lavori inesistenti per avere il soggiorno: complice un commercialista

PisaToday è in caricamento