Atti persecutori ed aggressioni alla ex moglie e al nuovo compagno: arrestato 59enne

Offese, minacce e lesioni andavano avanti dal gennaio 2019. La Polizia ha eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari, decisa data la pericolosità dell'uomo

La Polizia, con Sezione Anticrimine e la Squadra Mobile, ha arrestato un 59enne italiano residente a Pisa per atti persecutori continuati e lesioni personali. Le vittime erano l'ex moglie ed il suo nuovo compagno.

L'uomo non si era mai rassegnato alla fine della loro relazione e non accettava la nuova vita di lei, iniziando così una serie di azioni fra offese, minacce e aggressioni fisiche nei loro confronti. Gli episodi, partiti nel gennaio 2019, sono proseguiti e peggiorati nel tempo, continuando perfino nel periodo di lockdown da Covid-19. In questo periodo sono state presentante diverse nuove querele.

Considerata la situazione pericolosa la Procura di Pisa ha chiesto ed ottenuto la misura cautelare degli arresti domiciliari, concessa dal Giudice ed eseguita dalla Polizia. Ora il 59enne è recluso in casa, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento