Cronaca

Atti vandalici alla sede del Pd, il sindaco Filippeschi: "La città condanna il gesto"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

"E' un atto gravissimo, di violenza e d'intimidazione. La città lo condanna con tutta la forza possibile, esprime la sua solidarietà al Partito Democratico pisano e chiede alla magistratura e alle forze dell'ordine la più intensa azione d'indagine per individuare gli autori del danneggiamento". E’ immediata e ferma la condanna del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi per l’atto vandalico subito ieri notte dalla sede del Pd provinciale di via Fratti , accompagnato dalla scritta “No Tav”, e la solidarietà e la vicinanza alla forza politica che ha subito l’attacco.  !I focolai della violenza, che Pisa purtroppo ha conosciuto anche in passato, vanno spenti prontamente - ha proseguito il primo cittadino - si sono lette troppe scritte minacciose negli ultimi tempi e sono segnali da non sottovalutare. L'attacco alla sede di un partito e quella firma che lo rivendica chiedono a tutte le forze rappresentative della città l'assunzione di una piena responsabilità nella condanna e con la più netta presa di distanza da ogni comportamento di violenza e intolleranza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atti vandalici alla sede del Pd, il sindaco Filippeschi: "La città condanna il gesto"

PisaToday è in caricamento