Auguri di Natale del sindaco ai dipendenti del Comune: "Pisa mantiene la qualità dei servizi"

Al tradizionale appuntamento di fine anno Filippeschi ha consegnato un riconoscimento a chi è andato in pensione quest'anno

Si è tenuto questa mattina, 14 dicembre, nella splendida Sala delle Baleari del Comune di Pisa, l’appuntamento per lo scambio di auguri tra il Sindaco e i dipendenti del Comune, compresi quelli andati in pensione quest’anno. È il decimo ed ultimo appuntamento per il sindaco Filippeschi, che ha colto l’occasione per rivolgere un sentito ringraziamento a tutti per il contributo: "Anche quest’anno - ha ricordato il Sindaco - il Comune di Pisa è fra le poche città che riescono ad approvare il bilancio entro il 31 dicembre e fra i pochi Comuni in Italia a pagare le fatture per servizi e lavori in meno di venti giorni; la città ha saputo rispondere alla crisi, con tanti investimenti pubblici e anche privati che hanno permesso di rilanciarsi. Non è facile in un periodo come quello che abbiamo attraversato e per certi versi ancora stiamo attraversando, mantenere il livello dei servizi".

Il sindaco ha ricordato l’accordo con i sindacati confederali Cgil-Cisl-Uil firmato il 20 novembre scorso in vista della discussione del bilancio preventivo 2018, un accordo-quadro che riguarda anche i progetti strategici, col quale sono stati fissati obiettivi ambiziosi: "Nonostante la crisi e i tagli che abbiamo subìto - ha continuato Filippeschi - il Comune di Pisa nel bilancio di previsione 2018 garantirà il mantenimento dei servizi e degli investimenti pubblici, continuando a riqualificare la città. Per quanto riguarda il personale anche il nostro Comune, seppur con un bilancio in ordine, ha dovuto comunque scontare la presenza di tali limitazioni, con la difficoltà di non poter attuare una politica del personale completamente libera, perché il forte contingentamento alle assunzioni spesso ha portato ad approvare piani del fabbisogno di personale che dovevano necessariamente contenere solo azioni di 'ripristino' o di garanzia del 'minimo indispensabile'. Grazie alla nuova legge nazionale che ha aumentato il turnover dal 25 al 75% e al fatto che abbiamo i conti in ordine riusciamo, anche sul piano del personale, a dare una risposta concreta che consiste in ben 102 nuove assunzioni comprese tra il 2017 e il 2019".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla fine del suo discorso, il Sindaco Filippeschi ha consegnato un riconoscimento alle dipendenti e ai dipendenti che sono andati in pensione quest’anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 19 e 20 settembre

  • Piogge e temporali in Toscana: scatta l'allerta meteo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento