Cronaca

Coronavirus in Toscana, quasi 1200 ricoverati: "Mai così tanti dal 18 dicembre"

Il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo, nel commentare i dati del bollettino del 3 marzo, sottolinea ancora una volta l'importanza di rispettare le regole sanitarie

"In Toscana le cinque settimane in zona gialla ci avevano restituito un pezzetto di normalità, ma le varianti hanno complicato le cose, per questo occorre uno sforzo ulteriore per evitare che si aggiungano altre morti alle 4.699 avvenute finora". Lo scrive su Facebook il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, commentando i dati giornalieri sull'emergenza Covid che vedono oggi 1163 nuovi casi positivi nella nostra regione.

Coronavirus in Toscana: il bollettino del 3 marzo
 

Il presidente dell'assemblea legislativa toscana non nasconde i propri timori legati all'andamento della pressione ospedaliera: "Calano leggermente i ricoveri in terapia intensiva dove al momento si trovano 171 pazienti, -3 rispetto a ieri", fa notare. Ma, aggiunge, "i ricoverati per Covid-19 sono 1.192, 29 in più rispetto ad ieri, mai così tanti dal 18 dicembre". Dati che richiamano una volta di più la necessità di seguire le disposizioni sul distanziamento sociale. "Le restrizioni non sono una punizione - evidenzia - sono una norma a tutela della salute di tutti, specialmente dei nostri cari, per questo non mi stancherò mai di dirlo: mascherina, distanza e rispetto delle regole. Presto con i vaccini e gli anticorpi monoclonali sconfiggeremo definitivamente il Covid, ma adesso tocca combatterlo".

Coronavirus, approvato il nuovo Dpcm: le misure

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Toscana, quasi 1200 ricoverati: "Mai così tanti dal 18 dicembre"

PisaToday è in caricamento