Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Autobus e Ctt Nord, Cisl-Faisa: "Perché parti sociali escluse dal confronto?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Con la presente nota le segreterie provinciali di Fit-Cisl e Faisa-cisal intendono fare alcune considerazioni circa le recenti affermazioni enunciate dalla dirigenza di Ctt Nord

Siamo consapevoli del clima di nervosismo che si è venuto a creare a causa della gara, quindi riteniamo doveroso premettere che non vogliamo in nessun modo dare adito a polemiche tanto sterili quanto inutili con il presente comunicato, ma soltanto puntualizzare alcuni aspetti che, sicuramente nella più totale buona fede, sembrano sfuggire all’attenzione della dirigenza.

Accogliamo con approvazione e gaudio l’interesse mostrato per la sicurezza a bordo dei mezzi, tante volte da noi stessi invocata. Forze dell’ordine a bordo dei mezzi in divisa o in borghese, siamo stati noi i primi a richiederle.

Visto che abbiamo gli stessi obbiettivi perché non coalizzare le nostre forze? Perché, da qualche tempo a questa parte, le parti sociali si vedono escluse da ogni confronto? In fondo siamo noi quelli che sono sulle strade e che rischiano in prima persona.

Che il servizio offerto all’utenza da Ctt-nord in questo momento non sia dei migliori purtroppo lo dicono i fatti. Dal canto nostro diamo atto all’azienda di aver fatto degli sforzi per migliorare in qualche modo la situazione, vedi accordo per far lavorare nei festivi l’officina di Pisa, con quelli che sono gli strumenti finanziari messi a disposizione dalla regione toscana, spesso reticente ed insensibile alle problematiche locali. Sfugge però in tutta questa analisi, quello che noi non possiamo esimerci dal rimarcare: il malcontento del personale. Maestranze sfinite e stressate, stanche non solo fisicamente ma soprattutto provate al livello morale, che ancora oggi attendono un accordo di secondo livello che garantisca loro qualcosa di certo, per poco che sia. Occorre ricordare che siamo l’unica azienda Toscana priva del suddetto accordo e tale carenza ci nega anche il Premio di Risultato.

Che anche i sindacati abbiano le loro colpe in tutto questo siamo i primi ad ammetterlo, ma esiste una volontà da parte nostra di rimediare per quanto possibile.

Ci auguriamo che l’azienda sappia raccogliere e valorizzare al meglio questi nostri propositi che, se concretizzati, concorrerebbero a migliorare sensibilmente il clima aziendale con riflessi fortemente positivi sulle negatività attuali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus e Ctt Nord, Cisl-Faisa: "Perché parti sociali escluse dal confronto?"

PisaToday è in caricamento