Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Ricetta medica, autocertificazione del reddito: come evitare lunghe code agli sportelli

In vista del nuovo sistema, con il quale il codice relativo alla propria fascia di reddito verrà stampato direttamente sulla ricetta e non sarà dunque più possibile l'autocertificazione, la Asl di Pisa ha inviato circa 50mila lettere ai cittadini

In questi giorni circa 50mila cittadini di Pisa e provincia hanno ricevuto la lettera dell’Asl 5, con allegato il modulo di autocertificazione del reddito da compilare e riconsegnare per permettere all’azienda sanitaria di rilevare la condizione economica utile ad assegnare la corretta fascia di reddito. Questa operazione si è resa necessaria perché dal 1 ottobre, ma per mettersi in regola la Regione ha dato tempo ulteriore, non sarà più possibile autocertificare il proprio reddito tutte le volte che ci si reca dal medico per farsi rilasciare l’impegnativa per una prestazione sanitaria.

L’Azienda Usl 5 di Pisa raccomanda, per non perdere tempo in code inutili, di non rivolgersi agli sportelli amministrativi dei distretti territoriali in quanto se si verifica che la fascia di reddito riportata sulla tessera sanitaria è corretta, non si deve fare nulla.

L’operazione di verifica può essere effettuata dall’utente autonomamente anche:

- online su www.regione.toscana.it/servizi-online, con la Carta Sanitaria Elettronica attivata

- ai Totem Punto Si presenti sul territorio: a Pisa al distretto di Via Garibaldi, all’ospedale Lotti di Pontedera, alla farmacia comunale di Santa Maria a Monte, al distretto di Ponsacco.

Con il passaggio alla ricetta elettronica sarà già presente il codice della fascia di reddito certificata dal Ministero delle Finanze, risultante cioè dalla banca dati dell'Agenzia delle Entrate o dell'INPS, alle quali attinge il medico che prescrive la visita o il farmaco.

È opportuno quindi che tutti gli utenti verifichino, fin da subito, e poi annualmente, che il codice della propria fascia economica sia presente e che sia corretto. Il modo più semplice è quello di recarsi presso il punto SI e accedere con la propria tessera sanitaria. Le fasce di reddito sono quattro con i relativi codici: tra zero e 36.151,98 euro (ERA), tra 36.151,98 e 70.000,00 euro (ERB), tra 70.000 e 100.000,00 euro (ERC). Chi ha un reddito superiore a 100 mila euro non ha alcun codice. Ed è proprio questo il rischio in cui incorre l’utente per il quale l’Azienda Usl 5 non è in grado di rilevare il reddito (si parla in prevalenza di tutti coloro che non fanno dichiarazione dei redditi né dichiarazione ISEE o gli ultimi nati): non avere il codice di esenzione e pagare quindi il massimo della prestazione.

Per questo sono state inviate le lettere che, una volta ricevute e compilato il modulo di autocertificazione allegato, gli utenti potranno riconsegnarlo in diversi modi: inviando un fax al numero 050954149, inviandolo per mail all’indirizzo protocollo@pec.usl5.toscana.it, oppure consegnandolo agli sportelli cup dei distretti sul territorio.

In questo modo la fascia economica sarà direttamente variata sulla banca dati Sistema Tessera Sanitaria e la posizione economica dell’utente sarà automaticamente completata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricetta medica, autocertificazione del reddito: come evitare lunghe code agli sportelli

PisaToday è in caricamento