Cronaca

Autolavaggi all'aeroporto: ancora protesta ed attività bloccata

Nuova azione dei dipendenti Gb in attesa di rinnovo contrattuale. L'azienda in risposta ha scelto la serrata ed ha mandato a casa i lavoratori

La protesta del 4 giugno

Nuova azione dei lavoratori della Gb, oggi 4 giugno, presso la struttura di approntamento dell'azienda dove si trovano aspiratori, autolavaggio, pompe di benzina e auto. I manifestanti hanno bloccato l'area impedendo l'entrata e l'uscita dei mezzi. L'impresa ha così scelto di mandare a casa i lavoratori in turno. 

Restano quindi tesi i rapporti fra i lavoratori e la Gb per la stipula di contratti a tempo indeterminato in favore di 5 dipendenti. Un muro contro muro che vede i lavoratori decisi a continuare con le azioni di disturbo: "Oggi - scrivono in una nota - facciamo l'ennesima azione per evitare che, in una situazione estrememente precaria, ci sia un regolare svolgimento del lavoro previsto. Non è la prima volta e non sarà l'ultima. Non ci fermeremo fino a che l'azienda non avrà mantenuto gli accordi".

"Sappiamo bene - rincarano i lavoraotri - che la Gb se ne sta fregando degli impegni presi e sta provando in tutte le maniere a far sì che la committente Avis rescinda il contratto d'appalto a causa di reiterate inadempienze. Non abbiamo paura. Se non è in grado di rispettare gli accordi, pagare regolarmente gli stipendi, rispettare i lavoratori e garantire una dignità lavorativa nel futuro, che se ne vada subito!".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autolavaggi all'aeroporto: ancora protesta ed attività bloccata

PisaToday è in caricamento