rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Polizia Provinciale: dal 1° marzo in funzione quattro nuovi autovelox

Sempre più anziani presunti guidatori di suv e auto super potenti "coprono" figli e nipoti, intanto sulle strade controllate da autovelox si riduce il numero di incidenti: per questo ne arrivano altri quattro

Ultra ottantenni dal “piede pesante” pizzicati ad oltre 160 Km/h. Intestatari di mastodontici Suv che hanno preso la patente durante la seconda guerra mondiale e poi il caso di un lussuoso fuoristrada, abbandonato sulla carreggiata durante l’ultima emergenza neve e che dai controlli di rito è risultato di proprietà di un livornese classe 1924.
Dietro i numeri dell’attività della Polizia Provinciale sulla sicurezza delle strade di competenza emergono anche storie che hanno tutto il sapore del tentativo degli automobilisti di scampare all’applicazione delle giuste sanzioni per comportamenti scorretti, e pericolosi, alla guida, non avendo remore a far passare anziani padri o nonni come improbabili spericolati piloti, amanti della velocità.

“Negli ultimi tre anni abbiamo registrato una media di ben 22.000 superamenti del limite di velocità sulle strade provinciali e sulla Fi-Pi-Li che hanno comportato la sospensione della patente - spiega il comandante della Polizia Provinciale Daniele Serafini - parliamo di automobilisti che viaggiavano oltre il limite di 50 Km/h (S.P. 3 “Bientina-Altopascio) o di 90 Km/h (Superstrada Fi-Pi-Li) con una velocità superiore dai 40 ai 60 Km/h e più. 125 sanzioni sono state pagate da ultra settantenni, che non erano proprietari dell’auto, ma che si sono dichiarati alla guida del veicolo. Di questi ben 93 hanno un età compresa tra i 70 e gli 80 anni e 30 da 81 a 90 anni”.
Dall’attività della Polizia provinciale emergono anche casi, saliti alle cronache con le recenti operazioni di controllo fiscale della Guardia di Finanza, di anziani intestatari di veicoli di lusso, pur non essendo mai saliti a bordo dell’auto…dal lato del volante.

“L’ultimo episodio eclatante - continua il comandante - lo abbiamo scoperto la mattina seguente la copiosa nevicata del gennaio scorso, durante l’attività messa in campo per liberare le strade dai veicoli fermi.  Sulla “Vicarese” ci siamo trovati di fronte un fuoristrada di lusso che trainava su carrello un’auto da corsa. Occupavano la carreggiata e l’ostacolo non era segnalato. Dalla targa siamo risaliti al proprietario: un livornese di 88 anni. Prima di rimuovere il suo mezzo e sanzionarlo abbiamo naturalmente cercato di contattarlo, in considerazione anche dell’eccezionalità dell’evento meteorologico. Tentativo andato vano perché non risultava intestatario di un numero fisso, né di un numero di cellulare. Alla fine, dopo qualche ora, si è fatto vivo il figlio che ha ammesso di essere lui l’effettivo utilizzatore del fuoristrada…”.

La Polizia Provinciale è dunque sempre più impegnata sul fronte della sicurezza stradale e a questo scopo, in considerazione anche dei riscontri in termini di riduzione della percentuale di incidenti sui tratti controllati, dal 1° di marzo entreranno in funzione quattro nuovi autovelox sulle strade provinciali e che si vanno ad aggiungere a quelli già presenti sulla Superstrada e in direzione Altopascio, nel Comune di Bientina, sulla S.P. 3 Bientina- Altopascio al Km 9+453.

Ecco l’elenco:

S.P. 3 “Bientina-Altopascio”, Km 8+100, direzione Bientina (limite 50Km/h), nel Comune di Bientina

S.P. 2 “Vicarese”, Km 5+300, direzione Calcinaia (limite 60 Km/h), nel Comune di Vicopisano

S.P. 30 “Lungomonte pisano”, Km 6+100, direzione Asciano (limite 70 Km/h), nel Comune di San Giuliano Terme

S.P 11 “Delle Colline di Legoli", Km 12+450. Direzione Pontedera (liminte 70 Km/h), nel Comune di Palaia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Provinciale: dal 1° marzo in funzione quattro nuovi autovelox

PisaToday è in caricamento