Cronaca

Autotrasporti: irregolari tutte le aziende controllate nel 2011

In molti casi sono stati rilevati periodi di guida superiori ai limiti stabiliti dalla legge: 1439 le infrazioni per un totale complessivo di sanzioni pari a oltre 100mila euro. Molti i trucchi usati per eludere i controlli

Un 2011 decisamente da dimenticare per le aziende di autotrasporto della Provincia di Pisa: tutte quelle che sono state ispezionate dalla Direzione provinciale del lavoro di Pisa (che ha elevato sanzioni per oltre 100mila euro) sono infatti risultate irregolari. E' un bilancio nero quello diffuso oggi dal direttore Anna Maria Venezia sull'attività ispettiva svolta lo scorso anno su 53 aziende,
La Direzione Provinciale del Lavoro ha contestato 1439 infrazioni nei controlli dei dischi cronotachigrafi per oltre 28mila giornate di lavoro complessive e 436 conducenti sottoposti alle ispezioni. "L'attività svolta nel 2011 - spiega in una nota la Direzione provinciale - è stata effettuata sia su indicazione ministeriale, ma anche in seguito a richieste di intervento e segnalazioni di autisti assunti a tempo determinato e pagati solo per una parte di ciò che spettava da contratto. Inoltre dal controllo dei dischi sono stati rilevati periodi di guida elevati rispetto a quello che stabilisce la legge: anche di 19 ore. Tra i vari escamotage usati dai trasgressori a qualsiasi titolo, negli autotrasporti viene prediletto quello di usare, nello stesso trasporto e per eludere l'obbligo del rispetto dei periodi di guida e riposo, dischi cronotachigrafi intestati ad altri". (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autotrasporti: irregolari tutte le aziende controllate nel 2011

PisaToday è in caricamento