Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Asili nido, azzerata la lista d'attesa: ancora 35 posti nei centri gioco

In anticipo rispetto agli anni passati sono state azzerate le attese per i bambini che frequentano i nidi comunali. Rispettata in due casi su tre la prima o la seconda scelta della struttura operata dalle famiglie

Azzerate anche quest’anno, e con qualche settimana di anticipo rispetto agli anni precedenti, le liste di attesa per l’accesso ai Nidi d’infanzia nel Comune di Pisa. I dati sono stati forniti questa mattina nel corso di una conferenza stampa dall'amministrazione comunale.

368 sono state le domande arrivate alla direzione servizi educativi a fronte di 322 posti disponibili con una lista di attesa in linea con i precedenti anni scolastici. 82 sono state le rinunce, circa il 23% delle richieste, e 286 i posti assegnati. Il 56% delle assegnazioni ha rispettato la prima scelta della famiglia ed il 13% la seconda, il che significa che 2 utenti su 3 hanno visto rispettata la prima o la seconda scelta operata.

A chiusura delle liste rimangono ancora da assegnare 35 posti negli spazi gioco ovvero nelle strutture con frequenza antimeridiana.

"Alla base dell’azzeramento la buona politica di programmazione messa in atto dall’Amministrazione e l’attenzione rivolta alle esigenze delle famiglie - sottolineano dal Comune - i dati comunque parlano di una chiara diminuzione delle richieste di accesso al servizio soprattutto confrontandoli con quelli di 2 anni fa. Il calo è sicuramente legato alla crisi ed alla incidenza della disoccupazione femminile che pone le famiglie in difficoltà nonostante le tariffe siano rimaste invariate (a parte gli obbligatori adeguamenti Istat) e che solo il 20% del costo del servizio sia a carico dell’utente. I costi sono proporzionali al reddito Isee e sono distribuiti in ben 10 fascie di reddito".

A fronte della diminuzione di domande vi è invece una maggiore specificità delle richieste ed una necessità di personalizzazione dell’offerta che rispecchi sempre di più le esigenze delle famiglie sia rispetto agli orari del servizio che rispetto alla localizzazione della struttura. "Anche da questo punto di vista - proseguono dal Comune - l’amministrazione comunale sta operando con una capillare assistenza alle famiglie e creando un modello di struttura e di rapporti che rientrano pienamente nei canoni qualitativi previsti dal nuovo sistema 0/6, peraltro in sperimentazione anche nelle nostre strutture".

Anche per questo nei giorni scorsi l’assessore all’Istruzione Marilù Chiofalo è stato nominata membro effettivo dell’Osservatorio Nazionale per l’infanzia e l’adolescenza dell'ANCI, organo all’interno del quale l’assessore porterà la positiva esperienza di Pisa insieme ai progetti pilota già in atto nella nostra città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido, azzerata la lista d'attesa: ancora 35 posti nei centri gioco

PisaToday è in caricamento