Cronaca Marina di Pisa / Via Litoranea, 68

Marina di Pisa, apre Big Fish: il primo bagno gestito da ex-pazienti psichiatrici

In uno stabilimento balneare si fa reinserimento sociale e lavorativo delle persone con disagio mentale: è il primo esempio in Italia ed è stato promosso dal circolo L'Alba. L'inaugurazione è prevista per il 1° giugno

Quarantatre cabine (di cui 9 attrezzate per disabili), 120 ombrelloni ad uso sociale, sino a circa 180 totali, un'area per i più piccini, un'area disabili, il ristorante aperto a pranzo e a cena, il bar, possibilità di doccia calda e fredda, attività di animazione, il servizio di hot spot wifi gratuito ed in più verranno programmate attività ed eventi culturali e musicali. 2000 pesci di ceramica creati nel laboratorio del Circolo L’Alba che decorano le cabine. Con prezzi sociali: ombrellone più sdraio a 10 euro al giorno e a 600 euro per tutta la stagione.

È Big Fish, lo stabilimento balneare che sarà gestito dal circolo L’Alba, l’associazione che si occupa del reinserimento sociale e lavorativo delle persone con disagio mentale. Si trova in via Litoranea 68. Mancano gli ultimi ritocchi. Il primo giugno l’apertura: alle 11 l’inaugurazione con festa e aperitivo e alle 18.30 concerto della 'Carrettiera del Canto' che proporrà i classici musicali della tintarella estiva. 

L’Alba è un’impresa sociale in espansione. 260 utenti che seguono 21 laboratori di arte terapia (musica, pittura, teatro, ceramica, ecc), 9 gruppi di auto aiuto, 1 punto PAAS con 9 computer, 500 soci, 52 volontari attivi, 12 gruppi appartamento con 36 persone inserite, 16 inserimenti socio terapeutici e 14 facilitatori sociali (la maggior parte dei quali ex-utenti che hanno imparato a combattere e superare il disagio e ora lo insegnano agli altri). Un ristorante in centro che raddoppierà, il social catering e ora lo stabilimento balneare. Stabilimento Big Fish-3

"Con lo stabilimento balneare ripetiamo e ampliamo l’esperienza del circolo in via delle Belle Torri - afferma Diana Gallo, presidente dell’Associazione L’Alba - sarà il primo bagno in assoluto gestito da persone che escono da un percorso di disagio mentale e che tornano ad essere protagoniste. Sia dal punto di vista sociale che lavorativo. E ovviamente sarà aperto a tutti".

"Un altro tassello importante per un litorale sempre più a carattere sociale e imprenditoriale insieme, che si aggiunge ai vicini bagni della Uisp e della Croce Rossa, alla Pubblica Assistenza del litorale pisano, all’iniziativa dei bagni privati che offrono ombrelloni gratis per gli anziani dal lunedì al venerdì. L’Alba è imprenditoria sociale a livello avanzatissimo, che mantiene una proficua collaborazione con il terzo settore e la Società della Salute" sottolinea Maria Paola Ciccone, presidente della Società della Salute.

"L’Alba è una delle esperienze di punta di una città molto attenta al sociale - ha aggiunto il sindaco Marco Filippeschi - un modello riconosciuto a livello nazionale che sta facendo scuola".

Dal 2007 ad oggi i soci dell'Alba sono passati da 80 a 467 e gli utenti da 75 a 260. "Numeri che dicono tutto sul funzionamento e sull'utilità di una realtà come questa. Ora con lo stabilimento balneare le opportunità si allargano ancora" ha concluso Giuseppe Cecchi, direttore della Società della Salute.

Big Fish si trova in via Litoranea 68 a Marina di Pisa. Telefono 050 544211. www.lalbabigfish.com. E-mail info@lalbabigfish.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina di Pisa, apre Big Fish: il primo bagno gestito da ex-pazienti psichiatrici

PisaToday è in caricamento