Cronaca

Bambino rapito alla stazione: arrestata una giovane 22enne

Dopo aver portato via il passeggino con il piccolo si è nascosta in un appartamento sui lungarni. In poche ore la Polizia ha rintracciato la malvivente, con precedenti, e salvato il bambino

La Polizia di Stato ha ultimato le indagini circa il rapimento di un bambino, avvenuto intorno alle ore 3 di stamani 2 settembre, sotto i loggiati della stazione di Pisa. A finire in manette con l'accusa di sequestro di persona aggravato è una giovane macedone di 22 anni, senza fissa dimora, con precedenti penali per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Il piccolo sta bene ed è tornato dai proprio genitori.

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI. La sera del 1° settembre 2016 una coppia di cittadini rumeni, in Italia senza alcuna abitazione, sono giunti in città con il treno da Viareggio, insieme al loro figlio minore di 3 anni e 8 mesi. Data le condizione di indigenza, hanno deciso di passare la notte sotto le logge. Si sono così sdraiati a terra, con il bambino nel passeggino accanto a loro.

Intorno alle 3 il padre si è svegliato e si è accorto che il passeggino non era più accanto a loro. Subito l'uomo ha cercato di raccogliere informazioni, non trovando fortuna. Con l'aiuto di un tassista ha chiamato il 113 e le volanti della Polizia hanno avviato le ricerce. Dall'esame delle telecamere sistemate nella zona della stazione si è riusciti ad inquadrare la sagoma di una donna che intorno alle 2 circa spinge un passeggino verso la piazza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sospetti sono immediatamenti ricaduti sulla donna di nazionalità macedone poi arrestata, già conosciuta negli Uffici della Questura. Una volta riconosciuto il passeggino da parte dei genitori è partita la caccia alla malvivente, intorno alla stazione ferroviaria fino alle zone periferiche della città

Alle ore 10.15, a seguito di attività informativa, il personale della Squadra Mobile è venuto a conoscenza che la donna ricercata si trovava nascosta in un appartamento sui lungarni pisani. La sostituto procuratrice Flavia Alemi, già informata nelle prime ore della mattina, ha autorizzato l'irruzione dentro la casa. Una volta entrati all'interno di una corte condominiale gli agenti già sentivano i pianti disperati di un bambino.

Gli agenti sono quindi entrati nell'appartamento passando da una finestra ed hanno trovato il piccolo seduto su un lettino. Era in lacrime, con la donna, responsabile del sequestro di persona, chiusa in bagno. E' stata quindi prelevata e dichiarata in arresto. Adesso si trova in carcere a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambino rapito alla stazione: arrestata una giovane 22enne

PisaToday è in caricamento