Cronaca Centro Storico / Piazza del Duomo

Duomo, scatta la protesta: bancarellai di nuovo in Piazza

I commercianti sono tornati per un giorno a vendere i loro prodotti in Piazza dei Miracoli: "Disposti ad andare avanti ad oltranza, fino a quando il Comune non aprirà un confronto serio"

La protesta dei bancarellai, per un giorno di nuovo in piazza dei Miracoli

"Un'iniziativa che vuole cercare di smuovere il Comune ad aprire finalmente un percorso che possa portare ad una soluzione condivisa". Così questa mattina, venerdì 6 maggio, Giulio Garzella, responsabile di Confesercenti Pisa, ha spiegato il senso della manifestazione che ha visto i bancarellai del Duomo riappropriarsi, anche se solo per un giorno, di quelle che erano le 'loro' postazioni a ridosso del cantiere delle Sinopie, con tanto di gadgets e prodotti in vendita. Una manifestazione simbolica per chiedere una soluzione ad una vicenda che si trascina avanti ormai da troppi anni.

"I lavori alle Sinopie - ha detto ancora Garzella - dovevano durare un anno e invece dopo quasi tre anni non si sono ancora conclusi, con un cantiere fantasma ancora aperto anche se nessuno sembra più lavorare al suo interno. In tutto questo tempo abbiamo proposto agli amministratori diverse soluzioni: dal recupero e attualizzazione del progetto Re alla proposta di Palazzo Trovatelli. Tutte le nostre proposte sono però cadute nel vuoto, senza che il Comune formulasse però nessuna controproposta".

>>> I BANCARELLAI SOTTO LA TORRE PER UN GIORNO: IL VIDEO <<<

I commercianti hanno iniziato fin dalle 9 di mattina a montare i loro banchini (ognuno di dimensioni non superiori ai due metri di lunghezza e uno di altezza) lungo la "staccionata che delimita il cantiere fantasma", con tanto di prodotti in vendita accuratamente esposti e prezzati e sensibilizzando i turisti con azioni di volantinaggio. "Tutto questo - afferma Gianmarco Boni, presidente del consorzio 'Pisa dei Miracoli' - per far capire il profondo disagio nel quale siamo costretti a lavorare. Si tratta di una protesta simbolica, ma che proseguirà anche nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, fino a quando il Comune si deciderà ad ascoltarci o, per lo meno, ad aprire seriamente un confronto".Bancarellai piazza miracoli protesta 2-2

Presenti anche diverse forze politiche: i consiglieri comunali Diego Petrucci e Maurizio Nerini di Nap, Valeria Antoni del M5S, Raffaele Latrofa di Ncd, il consigliere regionale del M5S Irene Galletti e il parlamentare grillino Ivan Della Valle che ha partecipato alla protesta dei bancarellai per promuovere la proposta di legge che prevede lo stralcio dalla Bolkestein degli ambulanti e impedisce l'accesso ai bandi da parte delle imprese di capitali. Della Valle ha parlato anche della situazione dei commercianti di Piazza dei Miracoli, accusando il Comune di "aver avuto un atteggiamento miope".

"E' evidente - ha detto il parlamentare 5 Stelle - che in tutta questa vicenda è mancata una vera e propria programmazione da parte del Comune. E' stata colta la scusa dei lavori per far uscire dalla Piazza i bancarellai. I lavori avrebbero dovuto durare un anno e invece il cantiere è ancora lì: è un pugno in un occhio, poco decoroso e brutto da vedere per i turisti. Non capisco come si possa preferire questo alla presenza dei bancarellai. Noi come M5S avevamo proposto il ritorno dei venditori in Piazza dei Miracoli, con delle strutture mobili che potevano essere smontate alla sera e rimontate al mattino, regolamentando la vendita con prodotti tipici locali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duomo, scatta la protesta: bancarellai di nuovo in Piazza

PisaToday è in caricamento