Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Bancarelle Duomo, è ancora scontro: "Avanti per la nostra strada, anche da soli"

Confcommercio risponde all'attacco di Confesercenti, che rimproverava alla prima di aver rotto il fronte comune per il ritorno delle bancarelle in Piazza Duomo per poi riproporre il progetto Re. Pieragnoli: "Nostra idea migliore, si va avanti"

"Sconcertati dalla parole del responsabile dell'altra associazione del commercio". Prosegue il botta e risposta fra Confcommercio e Confesercenti sulla futura sistemazione delle bancarelle. Il direttore della prima Federico Pieragnoli risponde al responsabile della seconda Giulio Garzella: "Nessuna montagna partorita da un topolino, la verità è che il nostro progetto di ricollocazione del mercato del duomo presentato all'amministrazione comunale tende in un colpo solo a risolvere i problemi agli operatori, al Comune di Pisa, alla Soprintendenza, all'Opera del Duomo e alla città di Pisa, chiudendo una volta per tutte una vicenda pluridecennale".

Difende quindi la propria proposta Confcommercio: "Per gli operatori è una soluzione ottimale, molto diversa dal progetto Re, grazie all'affaccio diretto in piazza Duomo per tutte le attività, a costi sostenibili, all'interno di una area non soggetta a vincolo". Pieragnoli poi incalza: "Fortunatamente noi non dobbiamo caldeggiare scelte di parte, non dobbiamo trovare nuovi spazi per attività di ristorazione in Piazza Duomo al fine di allargare il proprio tornaconto o far investire non si sa come agli operatori oltre 30 milioni di euro".

"Oggi non saremo presenti all'assemblea convocata dalla Commissione Duomo - conclude Pieragnoli - perchè sarà Confcommercio ad indire giorno e ora per la presentazione di questo progetto, se gli operatori lo chiederanno. La verità è che Confcommercio non ha mai deciso di rompere il fronte unitario ma al contrario, come fa da molti anni, ha scelto sempre e comunque di tutelare gli imprenditori tutti, tenendo presente l'esclusivo interesse di queste specifiche attività. Il responsabile dell'altra associazione ci chiede di ricompattarci, noi non abbiamo difficoltà a farlo, ma siamo altresì consapevoli di proseguire sereni per la nostra strada, sicuri di dormire notti tranquille anche se non ci dovessimo ricompattare con l'altra associazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarelle Duomo, è ancora scontro: "Avanti per la nostra strada, anche da soli"

PisaToday è in caricamento