Bancarelle di Piazza Duomo: arriva il confronto fra commercianti ed amministrazione

E' prevista per il 25 ottobre la riunione in Prima Commissione consiliare, dove la Giunta renderà note le proprie proposte per la sistemazione dei banchi

Immagine di archivio

La questione dei bancarellai di Piazza Duomo, dopo anni di attese, sarà dibattuta apertamente ed in via specifica. Giovedì 25 in Sala Regia è prevista infatti la riunione della Prima commissione consiliare, aperta anche alle associazioni di categoria, con all'ordine del giorno la 'Ricollocazione del mercato in via Duomo'. In questa occasione l'amministrazione comunale presenterà tre progetti per la sede definitiva di tutti i banchi, in un'area che per Confesercenti sarà presumibilmente all'interno dell'ex Santa Chiara.

Lunedì intanto si è svolta un'assemblea di tutti gli operatori del Duomo, convocata da Confesercenti Toscana Nord alla presenza, tra gli altri, del presidente Anva Roberto Luppichini, del responsabile area pisana di Confesercenti Simone Romoli, del coordinatore sindacale Giulio Garzella, dell'avvocato Stefano Verità e del presidente della commissione di mercato del Duomo Gianmarco Boni. "La riunione della Prima commissione è un appuntamento per certi versi storico - spiega Gianmarco Boni - considerato che dal giorno del nostro trasloco forzato è la prima volta che il Comune ci convoca ufficialmente per presentarci un progetto concreto. Va detto che questa amministrazione sta dimostrando una sensibilità diversa verso decine di imprese che in precedenza sono state dimenticate e emarginate".

"In questi anni - sottolinea il coordinatore sindacale Giulio Garzella - avevamo sempre chiesto alla precedente amministrazione un confronto. Volevamo essere parte attiva del progetto di ricollocazione e discutere anche di un presente che non può più essere piazza Manin nelle attuali condizioni. Richieste sempre cadute nel vuoto. Anzi, ci hanno presentato un piano del commercio su aree pubbliche in cui tutti i banchi venivano praticamente accatastati in largo Cocco Griffi senza alcun riferimento poi alla sede definitiva. Piano che siamo riusciti a respingere". Giovedì 25 gli ambulanti vedranno quali sono le idee di questa amministrazione per il futuro delle bancarelle. Si parla di soluzioni nell'area dell'ex Santa Chiara nella zona denominata Umi 1 dove si trova il vecchio pronto soccorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La conclusione di Simone Romoli: "Attendiamo con impazienza l'appuntamento di giovedì pronti a dare ancora una volta il nostro contributo attivo per il futuro degli ambulanti. Abbiamo apprezzato, ad esempio, l'impegno del sindaco Conti di aprire anche alle associazioni di categoria la conferenza dei servizi sul Duomo. Una considerazione che, crediamo, gli operatori meritano per questi anni di sofferenza e sacrifici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

Torna su
PisaToday è in caricamento