Capannoli: fanno saltare il bancomat con dell'esplosivo

Il colpo, nel cuore della notte, alla filiale della Banca Popolare di Lajatico. I ladri si sarebbero impossessati di una cifra compresa tra i 10 e i 15mila euro

La Banca Popolare di Lajatico a Capannoli (Foto d'archivio)

Colpo, nella notte tra domenica 22 e lunedì 23 dicembre, a Capannoli dove con dell'esplosivo è stato fatto saltare in aria il bancomat della filiale locale della Banca Popolare di Lajatico. Ad agire due malviventi a volto travisato che sono stati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza. Non è escluso che il gruppo criminale potesse però essere formato anche da altri elementi. 

Il boato ha danneggiato diverse strutture dell'edificio e svegliato decine di famiglie nel cuore della notte. Sull'accaduto indagano i Carabinieri. Secondo le prime stime i ladri si sarebbero impossessati di una cifra compresa tra i 10 e i 15mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Coronavirus: "Ho fatto il tampone, dopo 72 ore ancora non so il risultato"

  • Caso sospetto di Covid nel personale scolastico: chiuso asilo di Pontedera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento