rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Centro Storico / Ponte di Mezzo

Ponte di Mezzo, issata la bandiera arcobaleno: è la Giornata dell'orgoglio LGBT

Venerdì mattina il sindaco Filippeschi, insieme all’assessore Marilù Chiofalo, alla presidente di Arcilesbica Carlotta Monti e a Daniele Serra per Arcigay Pink Riot, hanno celebrato questa simbolica giornata

Si celebra oggi, venerdì 28 giugno, la Giornata dell'orgoglio LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender). Pisa è in prima linea quando si parla di diritti e proprio in questi giorni l’amministrazione sta aderendo e componendo il piano di azioni contro le discriminazioni di genere elaborato insieme alle rete Ready  e Unar (reti in cui il Comune di Pisa è parte attiva).

Anche quest'anno la bandiera Rainbow, simbolo dell'orgoglio omosessuale, è stata issata sul Ponte di Mezzo. Insieme al sindaco Marco Filippeschi sul Ponte di Mezzo, l’assessore Marilù Chiofalo, la presidente di Arcilesbica Carlotta Monti e Daniele Serra per Arcigay Pink Riot.

UN PO' DI STORIA. A Pisa, il 24 novembre 1979, la prima manifestazione nazionale per i diritti degli omosessuali. Pisa ha avuto, nel corso degli anni, un ruolo fondamentale: è importante ricordare che il primo corteo in Italia contro le violenze subite da persone omosessuali fu organizzato proprio a Pisa il 24 novembre del 1979 dal collettivo Orfeo (vi erano stati numerosi episodi di violenza contro omosessuali e proprio nell'estate di quello stesso anno due ragazzi gay erano stati uccisi a Livorno). A partecipare all'evento furono circa 500 gay e lesbiche, tanto che fino al 1994 rimase la manifestazione con maggiore affluenza. Pisa è da sempre una città che sostiene il Movimento Omosessuale, che si è schierata apertamente a favore dei diritti, basandosi sul rispetto, elemento fondamentale per la convivenza civile e sociale.Bandiera rainbow pisa-3

PERCHE' IL 28 GIUGNO. Era il 28 giugno del 1969, quando avvenivano a New York quelli che vennero definiti i 'Moti di Stonewall' che dettero inizio al movimento di liberazione omosessuale: tutto iniziò quando la notte del 27 giugno la Polizia irruppe nel bar gay chiamato 'Stonewall Inn', aperto senza autorizzazione in Christopher Street nel Greenwich Village.
Fu quella la sera decisiva: i frequentatori del locale, su tutti la donna transessuale Sylvia Rivera, colei che dette inizio alla protesta tirando una bottiglia contro un poliziotto, decisero di non accettare i soprusi e quindi di contrastare le violenze gratuite e spavalde dei poliziotti. Anche se il movimento omosessuale era vivo e presente (da ricordare quello attivo nella Berlino degli anni Venti prima che venisse spazzato via dal nazismo), fu scelto il 28 giugno come data decisiva e simbolica volta a sancire la nascita del Movimento LGBT, acronimo di lesbico, gay, bisessuale e transgender e la Giornata Internazionale del'Orgoglio Omosessuale.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Mezzo, issata la bandiera arcobaleno: è la Giornata dell'orgoglio LGBT

PisaToday è in caricamento