Cronaca

Cascina: 150mila euro di contributi per incentivare il commercio nel centro storico

Ceccardi: "Il nostro intento è attrarre nuove attività e creare nuovi posti di lavoro". Domande entro il 5 settembre

Il Comune di Cascina ha presentato stamattina, giovedì 5 luglio, il nuovo bando pubblico per la concessione di contributi a fondo perduto per incentivare il commercio nel centro storico. L'Amministrazione comunale mette sul piatto 150mila euro in tre anni per migliorare l'attrattività dell'offerta commerciale e artigianale e contribuire così alla riduzione di negozi sfitti e a creare nuovi posti di lavoro. 

"Il bando vuol essere una risposta alle difficoltà in cui si sta dibattendo da anni il centro di Cascina - spiega Sonia Avolio, assessore al Commercio, introducendo le nuove misure - del quale vogliamo invece valorizzare la ricchezza e le potenzialità". Sulla stessa linea Dario Rollo, assessore al Bilancio. "Il bando vuol aiutare sia le nuove attività, sia quelle già presenti e mette a disposizione risorse proprie del Comune. L'obiettivo rilanciare il centro storico e renderlo più vivo".

"150mila euro in tre anni - afferma invece il sindaco Susanna Ceccardi - sono un sforzo non indifferente per il Comune possibile grazie al lavoro di risanamento sul bilancio che abbiamo condotto in questi anni. Il nostro intento è attrarre nuove attività e creare nuovi posti di lavoro, senza dimenticare chi nel centro storico già lavora ogni giorno. Il nostro è un bando innovativo, che tutela le attività tradizionali e che non sarà aggravato da inutili procedure burocratiche. Abbiamo infatti chiesto agli uffici di snellire al massimo il procedimento per richiedere il contributo". 

Alla presentazione del bando erano presenti anche Federica Grassini, presidente di Confcommercio Provincia di Pisa, e Simone Romoli, responsabile area pisana Confesercenti Toscana Nord.

I principali punti del bando

I contributi possono essere richiesti per due misure specifiche. La prima misura riguarda l'apertura, a partire dalla data di pubblicazione del bando, di nuove iniziative imprenditoriali nel centro storico oppure il trasferimento nel centro storico di un'attività commerciale già esistente. Le risorse destinate a questa misura sono pari a 32mila euro per l'anno 2018, per un importo massimo annuale di 4mila euro a fondo perduto. Le seconda misura riguarda invece progetti di riqualificazione di attività già esistenti nel centro storico successivamente alla data di pubblicazione del bando. Per questa misura le risorse destinate sono pari a 18mila euro nel 2018, per un importo massimo annuale di 3mila euro a fondo perduto.

Potranno presentare domanda di contributo: le attività commerciali di vendita al dettaglio in sede fissa; le attività di svago e divertimento; le attività di somministrazione riconducibile alla tradizione culinaria (agroalimentare) del 'made in Italy' con riferimento alle cucine locali e regionali (ristoranti, pizzerie, pub, locande con cucina caratteristica); le produzioni alimentari tipiche artigianali riconducibili alla tradizione gastronomica e dolciaria italiana (gelateria, yogurteria, gastronomia, pasticceria.); le lavorazioni artistiche e artigianali delle tradizioni locali italiane. L'attività ammessa a contributo dovrà essere aperta o trasferita in un locale del centro storico con vetrine e accesso sulla pubblica via.

Il bando con tutta la documentazione necessaria, sul sito internet www.comune.cascina.pi.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina: 150mila euro di contributi per incentivare il commercio nel centro storico

PisaToday è in caricamento