rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Marina di Pisa / Piazza Giuseppe Viviani

Litorale: pubblicata la gara per l’affidamento dei lavori di piazza Viviani

Il Comune punta a trasformare l'attuale parcheggio in una vera e propria piazza urbana per completare il restyling di Marina di Pisa

Il Comune di Pisa ha pubblicato la gara per l’affidamento dei lavori per la realizzazione della nuova piazza Viviani a Marina di Pisa. La scadenza delle offerte da parte delle aziende che sono state invitate a partecipare alla gara tramite procedura negoziata è fissata per il 17 gennaio 2022. Il progetto elaborato dagli uffici tecnici del Comune è stato approvato dalla Soprintendenza e prevede un investimento da parte dell’amministrazione di 1 milione di euro. I lavori inizieranno a inizio 2022 per concludersi entro l’anno.

"Con la creazione della nuova piazza Viviani - dichiara il sindaco di Pisa Michele Conti - aggiungiamo un altro fondamentale tassello nel processo di riqualificazione del litorale pisano. Quando avremo terminato il restyling di tutte le piazze di Marina, per ultima piazza Sardegna, potremo godere di un’unica promenade litoranea caratterizzata da quattro grandi spazi pubblici, le piazze principali tutte riqualificate, che si aprono e si alternano al viale lungomare caratterizzato da un filare continuo di tamerici, ridefinendo completamente la passeggiata di Marina come un unico spazio urbano da vivere, una grande area di ritrovo, funzionale ad una migliore qualità della vita dei cittadini e allo sviluppo turistico del litorale. Nel caso di piazza Viviani l’intervento è particolarmente atteso e sentito perché si tratta di dar vita ad uno spazio urbano che finora non c’era. Mentre per piazza Baleari e piazza Gorgona si è trattato di riqualificare spazi pubblici già esistenti, piazza Viviani a tutt’oggi non è una piazza, ma un semplice parcheggio: l’intervento parte proprio dal presupposto fondamentale di trasformare l’attuale slargo sterrato in una vera e propria piazza urbana con funzione sociale di ritrovo e passeggio".

Il progetto della piazza, curato dall’architetto Roberto Pasqualetti, prevede che l’attuale 'slargo' venga suddiviso in due parti: uno spazio rettangolare, analogo a quello di piazza Gorgona, che diventa la vera e propria piazza urbana, e lo spazio triangolare alberato, che sarà reso funzionale alle necessità cittadine, destinato a parcheggio. Dal punto di vista architettonico la piazza è caratterizzata da tre elementi fondamentali, scelti in relazione alle necessità di inserimento nel contesto ed alla destinazione di uso. Il primo è il segno diagonale della viabilità che crea un cono visivo verso la facciata della chiesa di Santa Maria Ausiliatrice realizzata nel 1916 in stile romanico. Il secondo è un grande cerchio libero da alberature, che sarà mantenuto a prato, destinato ad ospitare eventi pubblici, dove la posizione del palco è prevista sul lato mare. Qui sarà possibile l'istallazione di coperture stagionali della tipologia a tensostruttura. Il terzo è uno spazio ogivale destinato al gioco bimbi. E' prevista la realizzazione di una struttura di servizio adibita a bar, dotata di un grande porticato per le sedute all'aperto.

Dal punto di vista delle finiture la piazza avrà le stesse caratteristiche delle piazze già realizzate. Completamente in piano per renderla agevole a tutti, la piazza sarà in parte a prato e nei percorsi pedonali principali pavimentata in calcestruzzo architettonico intervallato da liste di travertino che funzionano come percorsi loges per gli ipovedenti. Le essenze verdi saranno tamerici, lecci, gelsi, oleandri e pini marittimi, intervallate dalla vegetazione più bassa di gazania, lentisco, pitosforo e mirto. Sono previste delle grandi sedute integrate nel verde ed elementi di arredo in cemento della stessa tipologia di quelli utilizzati nelle piazze già realizzate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litorale: pubblicata la gara per l’affidamento dei lavori di piazza Viviani

PisaToday è in caricamento