Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Le Piagge

Cultura: un bando da 20mila euro per iniziative in luoghi poco conosciuti

A San Michele degli Scalzi gli auguri del sindaco Filippeschi all'associazionismo culturale cittadino: "Grazie ai Piuss e ad altri progetti abbiamo tanti spazi di aggregazione, adesso dobbiamo farli vivere"

L'inizio dei lavori nei sotterranei del giardino Scotto

Un bando per organizzare iniziative culturali "in luoghi e spazi poco conosciuti". E’ una delle novità presentate nella sala convegni del centro espositivo di San Michele degli Scalzi durante il tradizionale brindisi di fine anno del sindaco Marco Filippeschi con le associazioni culturali cittadine. Una "segno" come lo ha definito l’assessore alla cultura Silvia Panichi, dato che l’importo complessivo è di ventimila euro (per maggiori informazioni e per conoscere nel dettaglio i requisiti di partecipazione www.comune.pisa.it/cultura), per indicare "una delle sfide che abbiamo davanti nel prossimo futuro - ha spiegato chiaramente il primo cittadino - già adesso Pisa ha un’offerta di spazi e luoghi di aggregazione sociali e culturali che ha pochi termini di paragone, ma con i lavori che stiamo facendo con i Piuss e con altri interventi attualmente in corso, quest’offerta è destinata a moltiplicarsi - ha proseguito Filippeschi - penso agli interni del Bastione Sangallo al Giardino Scotto, alla Torre Guelfa e agli Arsenali Repubblicani alla Cittadella e anche a Piazza dei Cavalieri che, in collaborazione anche con la Scuola Normale, dovrà diventare uno dei luoghi principali di produzione culturale cittadina. Dunque, la sfida che ha davanti l’amministrazione comunale e anche l’associazionismo culturale cittadino è proprio quella di dare anima e contenuti di qualità a questi prestigiosi spazi che presto saranno a disposizione".

L’incontro con le associazioni è stata anche l’occasione per presentare “Pisa è cultura”, il nuovo portale promosso dall’amministrazione comunale dedicato alle manifestazioni culturali cittadine e per fare il punto sulle tantissime iniziative promosse nel 2011: da quelle legate al 150esimo dell’Unità d’Italia al ciclo dei concerti di Baglini al museo di Palazzo Reale passando per la grande mostra di Picasso a Palazzo Blu, il Giugno Pisano e il definitivo rilancio del Teatro Verdi. Ma anche per lanciare alcune idee progettuali per il 2012: "Stiamo lavorando con la Regione per organizzare a Pisa il primo Festival di Internet dopo il numero “zero”, organizzato l’anno scorso insieme al Cnr - ha spiegato il sindaco Filippeschi - inoltre il 2014 sarà il 950esimo anniversario dall’avvio della costruzione del Duomo di Pisa: ho intenzione di parlarne già nei primi giorni del nuovo anno con l’Opera della Primaziale perché si tratta di una ricorrenza che, se adeguatamente valorizzata con eventi e iniziative di richiamo, può trasformarsi in un vero e proprio anno pisano a livello nazionale e internazionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura: un bando da 20mila euro per iniziative in luoghi poco conosciuti

PisaToday è in caricamento