rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Un bando da oltre 17 milioni per miglioramenti e riqualificazioni: così la Toscana sostiene lo sport

I Comuni hanno tempo fino al prossimo 26 aprile per presentare la domanda di accesso al finanziamento dei lavori

Aperto un bando da 17 milioni 606mila euro per sostenere gli investimenti di miglioramento e qualificazione del sistema di impianti e spazi sportivi pubblici con contributi in conto capitale. Il bando è rivolto ai Comuni toscani che avranno tempo per presentare domanda fino al prossimo 26 aprile. Esclusi i Comuni che hanno ottenuto finanziamenti con il bando 2021. "Un sostegno concreto al mondo sportivo toscano - ha spiegato il presidente Eugenio Giani - un’ulteriore misura che replica quella che nel 2021 ha consentito di venire incontro alle richieste di 59 Comuni e finanziare ben 75 progetti. Con più risorse a disposizione. Un intervento richiesto a gran voce, a riprova della necessità di mettere a disposizione strutture efficienti e spazi dedicati alle attività motorie e ricreative. Usciamo da un periodo molto complicato e questa iniziativa è la dimostrazione di come la Regione abbia a cuore lo sport dilettantistico e di base".

Gli interventi ammessi a contributo riguardano l’ampliamento di spazi e impianti sportivi e realizzazione di nuovi impianti, il recupero funzionale, la ristrutturazione, la manutenzione straordinaria, il miglioramento sismico, l’efficientamento energetico, la messa a norma e la messa in sicurezza volti al miglioramento e alla qualificazione dell’offerta di servizi e impianti sportivi, gli interventi di realizzazione di nuovi spazi attrezzati e aree verdi che favoriscano la pratica motoria e sportiva, l’acquisto di arredi e attrezzature sportive collegati ad un impianto/spazio sportivo. Il contributo prevede la compartecipazione obbligatoria, da parte dei soggetti titolari dei progetti, di almeno il 10% del costo complessivo di ogni intervento. Per i Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti il cofinanziamento minimo è del 5%. Ammessa una sola domanda di contributo che può essere riferita a più interventi, fino ad un massimo di 400mila euro. I soggetti beneficiari del contributo in conto capitale devono avviare i lavori entro il 30 novembre 2022, completare le opere finanziate entro il 30 novembre 2023 e presentare la rendicontazione entro il 31 dicembre 2023. I lavori possono essere già in esecuzione, ma non conclusi, al momento di presentazione dell’istanza di contributo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un bando da oltre 17 milioni per miglioramenti e riqualificazioni: così la Toscana sostiene lo sport

PisaToday è in caricamento