Prima infanzia a Calci: 13mila euro per l'asilo comunale

Il Comune ha intercettato il finanziamento del bando regionale Por-Fse

Il Comune di Calci ha partecipato al bando regionale Por-Fse prima infanzia ed ha ottenuto un finanziamento di 13.869,89 euro. L’ente di Piazza Garibaldi anche quest’anno riceve risorse regionali a copertura delle spese sostenute nell'ambito delle attività educative rivolte ai bambini da 0 a 3 anni. La Regione Toscana, infatti, per sostenere e promuovere nel territorio l'offerta di servizi educativi per la prima infanzia ed incentivare la conciliazione dei tempi di vita e lavoro, ha pubblicato un avviso per la distribuzione di specifiche risorse della Comunità Europea per l'anno educativo 2020/2021.

Le risorse ottenute dal Comune di Calci verranno utilizzate per la gestione indiretta del nido comunale 'Il Linchetto' in località La Gabella che, anche per l’anno educativo 2020/2021, vedrà migliorata l'offerta formativa mantenendo altresì invariate le rette per i residenti.

Il nido, aperto dal 2013, può accogliere fino a 57 bambini dall'età di 3 mesi, da settembre a giugno. “La nostra amministrazione promuove e realizza opportunità e contesti di crescita per bambini, riconoscendo l'educazione e la formazione valori collettivi, sostenendo la costituzione di un sistema educativo volto a riconoscere i bambini protagonisti della loro crescita - interviene l’assessore all’istruzione Anna Lupetti - al nido 'Il Linchetto' realizzare tale finalità implica anche la stretta collaborazione con le famiglie, riconosciute come co-protagoniste del progetto educativo del servizio, portatrici di propri valori, nonché dei diritti all'informazione, alla partecipazione e alla condivisione delle attività realizzate all'interno del servizio medesimo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A concludere è il sindaco Massimiliano Ghimenti: "Investire nella prima infanzia rappresenta per il nostro Comune un'area di attenzione particolarmente importante, in linea con quanto sostenuto sia dalla Regione che dalla Raccomandazione della Commissione Europea (2013/112/UE), al fine di assicurare da un lato le migliori condizioni educative e di socializzazione dei bambini, dall'altro le condizioni necessarie a favorire la partecipazione dei membri responsabili di cura, ed in particolare delle donne, al mercato del lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento