menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Barriere elettroniche anti-Covid agli ingressi della Stella Maris

Lo strumento che rileva temperatura e mascherina è stato donato dalla Belvedere Spa alla struttura di Calambrone

Cinque nuovi portali elettronici sono stati installati agli ingressi dell’istituto di Calambrone della Stella Maris, l’ultimo funzionante da pochi giorni. Lo scopo è il controllo della temperatura per ridurre ogni rischio di contagio Covid. A renderlo possibile è stata la donazione di 15mila euro fatta da Belvedere Spa, la società con cui, insieme al sistema Peccioli, la Fondazione Stella Maris sta compiendo un percorso di responsabilità sociale. I macchinari effettuano l'analisi automatica della febbre in entrata e di screening di verifica della mascherina, con possibilità in caso di febbre oltre i 37,5°C di blocco del portale (mediante collegamento al badge) e avviso automatico con mail alla direzione sanitaria. Gli operatori e i fornitori entrano con badge magnetico, solo previo controllo.

"Alla Belvedere Spa va il nostro ringraziamento più profondo perché grazie alla donazione abbiamo potuto allestire in tempi brevissimi una protezione in più a favore dei nostri bambini e ragazzi contro il Covid-19 - sottolinea l’avv. Giuliano Maffei, presidente della Fondazione Stella Maris - ricordo infatti come la Fondazione Stella Maris stia facendo fronte, senza alcun sostegno pubblico, alle imponenti misure di sicurezza per evitare un secondo lockdown del nostro Istituto, che rischierebbe di pregiudicare le attività che quotidianamente eroga a tutti i suoi pazienti. In questa importantissima missione abbiamo trovato un alleato sensibile e vicino, come la Belvedere Spa che, insieme al  Sistema Peccioli, ci consentono di dare maggiore sicurezza ai nostri piccoli pazienti". 

"Ritengo straordinaria la sensibilità che Belvedere Spa, con il suo Presidente Silvano Crecchi e  la Responsabile comunicazione Arianna Merlini, ha dimostrato verso i bambini della Stella Maris - dice il dr. Roberto Cutajar, Direttore generale della Fondazione - quello che mi preme sottolineare è innanzitutto l’immediatezza di intervento di Belvedere Spa nel sostegno alla realizzazione della barriera elettronica anti-Covid. Ma ritengo sia ancora più rilevante e preziosa la piena e reciproca sintonizzazione che gli amministratori dell’azienda hanno testimoniato verso i bisogni dei nostri bambini, la loro sicurezza e sui valori umani di fondo che sottendono alla loro presa in carica. Non è da tutti dire 'Ho bisogno' e sentire immediata la risposta 'Ci sono'. Quello con Belvedere Spa e il Sistema Peccioli è una storia di amicizia davvero unica. Ringrazio Silvano Crecchi, Presidente di Belvedere Spa, la Responsabile Arianna Merlini e il sindaco di Peccioli, Renzo Macelloni con l’augurio di proseguire - in presenza - questa importante collaborazione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Spuntini proteici, i pancake con uova e yogurt: la ricetta

social

Dolci sfiziosi, la ricetta della torta di mele e Nutella

Arredare

Arredamento open space: come avere una casa di tendenza

Cura della persona

Ammorbidente fai da te, le migliori ricette naturali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento